Utente 435XXX
Buongiorno,
ieri sera cercando di chiudere la saracinesca del box in modo piuttosto maldestro mi sono tagliata la mano.
Inizialmente dal dolore ed essendo buio non vedevo l'entità del taglio e pensavo fosse più grande, mentre invece si è rivelato essere stato "danneggiato" solo il dito indice.
Appena rientrata in casa ho messo sulla ferita dell'acqua ossigenata e poi ho spalmato una crema antibatterica (Sofargen).
Stamattina guardando meglio la ferita mi sono resa conto che in realtà non è un vero e proprio taglio, ma sembra più un coagulo di sangue sottopelle di dimensioni ridotte, circa lungo 4mm e alto un paio, solo che non riesco proprio a capire se sopra di questo c'è anche un taglio o no, in ogni caso ieri sera non credo mi sia uscito sangue.
Per questo motivo, essendo la maniglia con cui mi sono tagliata piuttosto sporca ed esposta all'aria aperta, vorrei sapere se corro qualche rischio con il tetano, considerando che ho fatto il richiamo del vaccino poco meno di due anni fa (a maggio 2015)
Grazie e scusate per il disturbo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
la ferita non la posso giudicare perchè non la posso vedere.
Ma se lei ha fatto il richiamo dell'antitetanica due anni fa, è pienamente protetta dal tetano.
Se ci sono coaguli o croste attaccate alla ferita, che a quanto ho capito è superficiale, le stacchi dopo averle ammorbidite bene con acqua ossigenata, disinfetti e dererga e ci metta un cerottino a protezione.
Non occore, dalla descrizione, neppure il Sofargen.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 435XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille dottore,
buona serata !