Utente 911XXX
In seguito a visita pediatrica (con ecografia addominale) e contemporanea visita urologica, a mio figlio di nove anni è stato consigliato un intervento di orchidopessi.
La diagnosi del pediatra, in seguito all'ecografia è la seguente:
"Testicolo dx mobile e sx all'altezza dell'anello inguinale esterno.
A dx dim. mm 13,5x7,4 e vol. ml. 0,434
A sx dim 13,1x6,2 e vol. ml. 0,267. Annessi regolari.
Quadro di testicolo oscillante bilaterale per il cui inquadramento si suggerisce valutazione urologica a breve termine".
Diagnosi dell'urologo (scrittura qs.illeggibile per cui mi scuso per ev. storpiature):
" Testicolo sinistro ritenuto anello inguinale.
Testicolo dx mobile.
Si consiglia intervento di orchidopessi".
Ci sono terapie alternative all'intervento chirirgico?
Ho letto che si tratta di un intervento di routine, ma pittosto delicato, che deve essere eseguito in reparti specializzati in chirurgia pediatrica (l'ospedale dove opera chi l'ha visitato non ha tale reparto). E' così?
Conviene sentire altri pareri (oltre al Vostro, ovviamente)?
Viviamo in Lombardia (prov. di Como).
Ogni consiglio è bene accetto, grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Rossella Radice
24% attività
0% attualità
12% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile utente, quando il testicolo è ormai in prossimita' del canale inguinale ed ha raggiunto l'anello inguinale esterno, e' indicato l'intervento di orchidopessi, non servono terapie mediche. L'intervento consiste nel fissaggio con un punto del testicolo al sacco scrotale; sicuramente nel caso di suo figlio dovra' essere fatto bilateralmente, per evitare la torsione testicolare. E' un intervento estremamente semplice, che pero' e' meglio svolgere in un reparto di urologia (non e' necessario una equipe specializzata in urologia pediatrica). L'ospedale S. Anna di Como (Reparto urologia) in cui lavoro esegue routinariamente questi tipi di interventi. Tanti auguri.
[#2] dopo  
Utente 911XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr.ssa Radice,
La ringrazio per la sollecita e chiara risposta.
Solo un dubbio: ci sono rischi legati a questo tipo di intervento?
Ringrazio ancora e La saluto.