Utente 229XXX

Buongiorno, dottore.
Volevo chiedere un parere su questo referto istologico, Sintetizzo elencando i punti salienti.

Cm 30 di ileo più valvola ileocecale e colon ascendente. Colon ascendente indenne da lesioni.
Segmento ileale ispessito per 25 cm, con frequenti ulcere trasversali e longitudinali, ad aspetto similpolipoide, che interessano mucosa e sottomucosa ed in alcuni punti la sede sottosierosa. Neoformazioni di follicoli linfatici, chiari e trasparenti. Iperplasia linforeticoloistiocitaria dei linfonodi peiviscerali. La valvola ileocecale appare marginalmente interessata.
I medici dll'ospedale mi hanno detto che era molto avanzato e che le lesioni erano profonde. Seppur difficile, non era da escludere la possibilità di una peritonite, con il passare del tempo. Per dirla tutta, mi hanno detto che era da operare.
Che cosa è la neoformazione di follicoli chiari e trasparenti e l'iperplasia linforeticoloistiocitaria?
Grazie per eventuele risposta. Era davvero da operare?
Marco

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Iacobelli
20% attività
8% attualità
0% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Salve,
dal referto si evince che la malattia infiammatoria interessava ampi tratti della mucosa e si approfondava ad interessare anche i piani sottostanti(come si evince dal referto: "fino ad interessare, in alcuni punti, la sottosierosa"),specie l'ultimo passaggio è una spia di un processo infiammatorio che può causare complicazioni come la fistolizzazione, che come conseguenza ha l'evoluzione in peritonite .
Ovviamente l'indicazione alla chirurgia è stata presa considerando tutti i dati clinici ed in base alla sua malattia ed alla sua storia clinica.

Saluti,
[#2] dopo  
229841

dal 2017
La ringrazio dottore per la cortese risposta. La decisione all'operazione fu presa per via della stenotizzazione fibrotica (e quindi non più reversibile) dell'ultima ansa ileale.
Volevio chiederle altro. L'aspetto a cobblestone, con costante dilatazione a monte dell'ultima ansa ileale,, nel referto radiologico (non istologico), quindi precedente all'operazione, che cosa significava? Forse un aspetto accottolato e quindi un segmento intestinale seriamente compromesso anche per via della dilatazione?
Poi un'ultima cosa sull'esame istologico. L'interessamento della tonaca muscolare che cosa implicava?
Grazie per eventuale risposta.
Cordiali saluti
Marco
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Iacobelli
20% attività
8% attualità
0% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Scusi il ritardo nella risposta,
L'aspetto a "cobblestone" è il classico aspetto della mucosa intestinale colpita dalla malattia infiammatoria cronica tipo morbo di Crohn, dato da fissurazioni (ulcere lineari che si approfondano) della mucosa che circondano aree di mucosa indenne ed edematosa.

L'interessamento della tonaca muscolare, prima, e della sierosa poi avrebbe portato un interessamento transmurale quindi ad una fase più grave della malattia con possibile formazione di fistole.

Saluti,
[#4] dopo  
229841

dal 2017
Grazie mille dottore, molto chiaro e gentile.
Cordiali saluti.
Marco