Utente 421XXX
Salve, qualche mese fa ho avvertito un gonfiore tra le grandi e le piccole labbra vicino l' ingresso vaginale senza dolore. Il ginecologo mi ha detto che si trattava della giandola di bartolino mi ha prescritto un antibiotico e gemtalin beta. Dopo 5 giorni si è sgonfiata e da allora ho solo una piccola pallina dura al tatto e non dolente, sembra solo piena di pus mi crea solo un po di prurito. Adesso mi sto un po fissando xke ho paura che ritorni leggendo vari forum nel web.Ho iniziato da 2 giorni ad applicare ittiolo nella speranza che esca il pus . Ho paura che si debba poi operare e non voglio che questo accada. È un ipotesi probabile?Secondo lei posso continuare o peggioro la situazione? Cosa potrei mettere altrimenti?
[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Giovanna Fava
24% attività
4% attualità
8% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2017
Allora l'ittiolo è il peggior rimedio che possa usare! è un ritrovato ormai antico, bypassato da farmaci superiori e essendo un derivato particolare, io lo sconsiglio....il suo ginecologo o un chirurgo potrebbe fare o la marsupializzazione della gh bartolini o la asportazione in So ovviamente. Usi un buon detergente disinfettante e continui qualche 7-10 giorni con una antiedemigeno a base bromelina.
[#2] dopo  
Utente 421XXX

Iscritto dal 2016
Capisco... ma secondo lei si tratta di ghiandola di bartolino o cisti sebacea? E piccola circa 3 mm, colore bianco giallo. Leggermente in rilievo rispetto alla pelle. Se provo a spremerla non esce nulla ma sento come una pallina dura dentro. Quale è la differenza a livello fisico tra una cisti di bartolino e una cisti sebacea? E possibile inoltre che una cisti sebacea si formi all' interno del grande labbro in prossimità dell' ingresso vaginale?