Utente 388XXX

Gentili dottori/dottoresse,
Sono uno studente di 23 anni e da tempo ho notato, da quando ho utilizzato uno shampoo che ho notato essere particolarmente aggressivo per i miei capelli, un capello differente da prima ed una diversa composizione dei capelli sul cuoio capelluto: ho notato un impercettibile diradamento accompagnato da un notevole assottigliamento del capello. Questa situazione non ha destato in me particolare preoccupazione visto che i capelli nel complesso sono molti e non sembrano affatto essere in una fase di caduta...poco tempo dopo ho prenotato una visita medica specialistica da un tricologo al fine di verificare la condizione dei miei capelli mosso dal dubbio di avere una buona probabilità di ereditare il gene della calvizia androgenetica avendo un padre, uno zio paterno, un nonno paterno calvi...il tricologo ha diagnosticato una alopecia androgenetica accompagnata da un telogen effulvium e ha anche fatto un tricogramma ottenendo i seguenti risultati: Frontale anagen 87 categen 0 telogen 13, Vertice anagen 53 categen 0 telogen 47, Occipitale anagen 57 catagen 0 telogen 43...il dottore sospetta che la mia condizione possa essere causata da una allergia o da una tiroidite o eventualmente da una qualche altra forma infiammatoria... la terapia prescritta è la seguente : minoxidil + tricovel+ bettamousse + mellis betashampoo crema... a seguito di ciò volevo chiedere qual è la vostra opinione sulla situazione dei miei capelli e sul risultato della terapia fra 4/6 mesi. In particolare ci tenevo ad appurare il dubbio di come possano essere compatibili certi risultati del tricogramma con dei capelli che non sembrano assolutamente essere un fase di caduta...

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, per quanto mi concerne la terapia che descrive non a impatto su una calvizie alopecia androgenetica. Le indico un approfondimento per comprendere bene cosa significa ad oggi affrontare con successo questo problema

http://www.medicitalia.it/blog/dermatologia-e-venereologia/5216-nuove-terapie-rigenerative-calvizie.html

Cari saluti.

Dott.Laino