Utente 302XXX
A Gennaio vorrei partire per una vacanza sport in Brasile ma, trovandomi con la pelle chiara e molto molto delicata (tanto che anche quest'anno ho fatto fatica ad espormi al sole per continui eritemi solari) volevo sapere se posso iniziare una prevenzione con delle lampade solari in aggiunta a compresse di beta carotene. Se si, quale lampade posso essere "consigliate" per questo tipo di aiuto?! Inoltre, se vado in piscina due volte alla settimana annullo totalmente l'effetto della lampada o, la prevenzione per la mia pelle non cambia?!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
ritengo che sia possibile (e si fa per certe malattie foto indotte)effettuare quel tipo di prevenzione utilizzando lampade ad uva (a bassa o alta pressione non cambia, ma bisognerebbe conoscere la propria MED(cioè la minima dose eritematogena) e i joule /cmquadrato emessi dalla sorgente, cosa che con il fai da te sembra difficile.Dovrà probabilmente allora muoversi per approssimazione per difetto, con aumenti scalari dei minuti.
Ricordo comunque sempre di non abusare di lampade UV per i rischi di stimolazioni di tumori cutanei nonchè per prevenire il photoaging.
Può andare tranquillamente in piscina le sue 2 volte!
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio per la sua celere risposta.
Nella scorsa settimana ho iniziato a fare le lampade facendomi accuratamente consigliare dall'operatore del centro che, giovedi mi ha consigliato una doccia a bassa pressione con applicazione di crema ad alta protezione sul viso...(mi avevano impostato 10minuti...ma, sentendo la mia pelle gia un po "tirare" ho fermato l'esposizione dopo circa 7-8 minuti). Alla sera mi sono arrossata abbastanza, (un pochino meno sul viso dato che avevo applicato la crema protettiva), così che sabato, alla mia seconda seduta ,mi hanno consigliato un lettino solare per 13 minuti con bassa protezione al viso, con bassa pressione sul corpo ed alta sul viso. Ho chiesto cosa cambiasse dalla doccia e maggiori spiegazioni sul fatto che sul viso mi sarei trovata una lampada al alta pressione ma non ho avuto risposte esaurienti ma, come mi avevano anticipato al centro, con questo tipo di lampada non mi sono arrossata. Tra oggi e domani avrei la mia terza seduta, ma mi chiedo, con quale lampada mi conviene continuare?! Mi pare che l'alta pressione si veda subito dopo l'esposizione e fino al giorno dopo ma poi, il colore mi sembra lentamente regredire mentre, con la bassa pressione, tendo ad arrossarmi dopo circa 6 ore dall'esposizione ma riesco a mantenere il colore un pochino più a lungo. Ho notato differenze anche nel tipo di colore che ogni lampada tende a lasciare...e mi sorgono diversi dubbi dato che non faccio lampade per il solo scopo estetico per lo scopo preventivo di una successiva esposizione solare piuttosto invasiva (pratico sport in mare).
[#3] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2007
Volevo aggiungere ancora una cosa...
assumendo la pillola contreccettiva per un anno circa, (sospesa poi ad agosto 2008) mi erano comparse sulla fronte delle macchie più scure e, smettendo di andare al mare e quindi di espormi al sole erano regredite. Facendo le lampade solari queste macchie sembrano essere tornate fuori. Ora mi chiedo, per evitare di evidenziare ulteriormente queste macchie è meglio una lampada al alta o bassa pressione oppure, saranno macchie destinate ad accentuarsi con un qualsiasi tipo di esposizione a raggi uva per sempre?!
[#4] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
purtroppo i melanociti sono stimolati dai raggi ultravioletti, per cui sole o lampade non cambia, a dispetto del discorso sulla potenza.
Per la sua patologia (melasma) si consiglierebbe la elioprotezione totale!
cordialità