Utente 381XXX
Gentile dottore,
Le vorrei esporre il mio quadro clinico più che altro per saperne di più ed essere più preciso.
All'età di 1 anno sono stato operato di Tetralogia Fallot a Roma a distanza di anni sono asintomatico e non sembrano esserci problemi, ma veniamo al sodo. Faccio il day hospital annualmente a Napoli per tenermi in stretta osservazione,pratico un po di attività fisica non troppo pesante e mangio regolare.
-Dai controlli effettuati nel 2016 risulta in primis da elettrocardiogramma: Aritmia sinusale respiratoria a FC di circa 65 bmp. PR 120 msec, QRS 110 msec. Anomalia dell'atriogramma. Lieve ritardo della conduzione destra.Nei limiti la ripolarizzazione ventricolare.
-Dall'ecocardiogranmma: Assenza di ostruzione residua all'efflusso ventricolare destro(gard.max 22 mmHg).Lieve insufficienza polmonare. Ventricolo destro lievemente dilatato (RVOT 24mm, RV1 32 mm, RV2 21 mm e RV3 77 mm)con funzione di pompa nella norma (TAPSE 21 mm). Patch interventricolare aneurismatico con evidenza di soluzione di continuo e shunt Vsin-Adx(grad max circa 75 mmHg). Insufficienza tricuspidalica lieve con PSVDx desunta di 35 mmHg. Atrio destro non dilatato(RAA 17cmq). Ventricolo sx di normali dimensioni (VSd 49 mm, VSsmm, SIVd 8mm, PPd 6 mm) con buona cinesi. FE 60%.Normali indici di funzione diastolica E/E=4,6. Minimo rigurgido mitralico. Atrio sinistro ai limiti alti della norma(39 mm). Radice aortica nei limiti (33 mm). Arco aortico dx di normali dimensioni. Vena cava inferiore e aorta addominale di normale calibro. Pericardio indenne
-Terapia: nessuna
Pressione sanguigna: 110/60
Esame emodinamico nel lontano 2001. Trombosi delle vene femorali,bilateralmente. Valvola aortica lievemente insufficiente . Aneurisma della regione del patch interventricolare con un minimo shunt residuo (QP/QS 1) ed opacizzazione della camera atriale destra. Non ostruzione all'efflusso ventricolare destro.Assenza Aritmie

Questo è il quadro clinico descritto a seguito dell'intervento effettuato più di 20 anni fa e rimasto invariato nel corso degli anni .
Dottore lei cosa ne pensa di questa quadro? è grave la patologia? visto che sono asintomatico presumo che procede bene o almeno spero, ma sarei curioso di sapere più che altro se con le nuove tecniche chirurgiche scoperte a distanza di anni è possibile migliorare ulteriormente il quadro clinico.
Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Dovrebbe fare una visita specialistica cardiochirurgica per definire meglio il quadro di shunt a livello del patch sul setto interventricolare su cui si evidenzia all'ecocardio una piccola perdita. Potrebbe essere utile a questo proposito eseguire una angioRMN.
In realtà se clinicamente sta bene al momento può essere indicato non fare niente ma viceversa se lo shunt dovesse peggiorare o iniziare a compromettere le camere cardiache allora si potrebbe porre indicazione a chiusura del difetto tra ventricolo sinistro e atrio destro.
Non è possibile dire da quanto riportato se vi siano le condizioni per una correzione percutanea (con un ombrellino per intenderci).
E' indispensabile una valutazione di persona della sua situazione.
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Si ma io faccio controlli cardiologici annualmente a Napoli, ospedale specializzato in queste cose e mi dicono che sto bene e in più non mi hanno mai chiesto una rmn e non avverto sintomi. Io vorrei chiedere, secondo lei a prescindere dai sintomi e leggendo questi risultati Ecocardio ed Elettrocardio, il quadro più meno sta bene? anche se non mi ha visitato,un giudizio approssimativo diciamo.
Cordiali saluti