Utente 449XXX
Buongiorno, in passato ho sofferto di episodi di ansia, attacchi di panico e disturbo dell'umore n.a.s. (trattato 2 anni di terapia con Paliperidone), al momento sono in cura con xanax 750mcg gocce (30 gocce al giorno) e Cymbalta 30mg (una al giorno).

Profilo psicologico: Mi sento tranquillo (almeno in linea generale), credo in me stesso, sono abbastanza razionale ed ottimista per il presente ed il futuro; ansia e tristezza vengono percepite solamente in occasione di presenza di sintomi fisici fastidiosi o addirittura dolorosi (3 volte al giorno in media, allo svanire del'effetto dello xanax, mattina appena sveglio, 13.00 e 18.30/19.00), data una leggera tendenza ad essere ipocondriaco, quando i sintomi si fanno molto più forti, o comunque, quando spaventato da "DIAGNOSI TELEFONICHE ALQUANTO DESTABILIZZANTI" può presentarsi un attacco d'ansia (una sola volta negli ultimi sei mesi) che comunque passa sempre alla fine dello "scampato pericolo". Al momento sto affrontando una psicoterapia di gruppo, che però non percepisco come curativa, e sono in contatto con una psichiatra che ormai mi segue da 4 anni, alla quale faccio riferimento per farmaci, e/o consigli medici.

Profilo fisico: Sintomatologia molto varia.

DIGESTIONE: Al risveglio, sento un'impellente bisogno di andare in bagno per espellere, le feci solitamente sono o marrone chiaro o marrone scurissimo (tendente al nero, rare), nelle feci rinvengo spesso pezzi interi di cibo (piselli, funghi e spinaci che a volte fanno diventare le feci verdi), oltre a questo le feci sono sempre molto molli e presentano spesso del muco, molto spesso accuso del meteorismo.

DISTURBI SCHIENA/CRANIO/BOCCA: Tutti i sintomi che sto per elencare si affievoliscono (in genere) solamente con l'assunzione di xanax (10 gocce) e fino a quel momento tendono sempre ad aumentare di intensità. I sintomi sono i seguenti:
-Bruxismo (notturno) e tendenza a serrare la mandibola molto spesso durante il giorno.
-Vertigini e girocapo.
-Mal di testa (specie tempie, all'altezza del cervelletto e parte superiore del cranio)
-Vista offuscata e mal di occhi.
-Dolori a livello cervicale, scapolare e spalle.
-Fischio alle orecchie, e "otturazione delle ultime" avvertito specialmente durante movimenti inconsueti della mandibola.
-Sudorazioni arti principali (mani e piedi).
-Tremore, specie gambe, braccia e collo.

In seguito a numerosi esami specialistici l'esito è tale:
-Disturbi ATM.
-Bruxismo.
-Postura errata.
-Lieve scogliosi (20%)
-Dislivello di 3 millimetri tra gamba sx e dx.
-Apertura mandibolare "MOLTO BUONA" (l'apertura della tale mi permette di infilarmi un pugno intero in bocca).
-Cinetica mandibolare conservata.
-Cervicalgia.

Ora, il problema è che ogni specialista mi ha consigliato terapie diverse: chi agopuntura, chi fisiochinesiterapia, chi osteopatia, chi yoga e chi più ne ha più ne metta.
Vorrei sapere da voi, c'è qualcosa didiagnosticabile? Grazie mille in anticipo e scusate la lunghezza e forse la poca precisione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Le rispondo sinteticamente che i disturbi Cranio Cervico Mandibolari sostenuti dal bruxismo o anche da malocclusioni,
sono di competenza dello GNATOLOGO a cui dovrebbe rivolgersi.
Le invio dei link
li legga attentamente

Buona Giornata

http://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/699-bruxismo-riconoscerlo-affrontarlo.html


http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html
[#2] dopo  
Utente 449XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera Dott. De Socio,

Le spiego meglio la mia situazione:
mi trovo in questa condizione da maggio 2016 ad oggi, dopo ripetute lamentele con la mia psichiatra (la quale consigliava come cura completa dai sintomi una psicoterapia), la stessa ha deciso di girarmi dal medico di base, da lì inizia il viaggio, lo schematizzo così da facilitarne la comprensione:
-Psichiatra
-Psicoterapeuta
-Medico di base
-Otorino (Nessuna diagnosi)
-Odontoiatra e Ortodonsista (Nessuna diagnosi, consiglio di andare dall'Osteopata)
-Osteopata (Diagnosi tantriche dalle dubbie validità scientifiche)
-Medico di base n°2 (Diagnosi: problemi posturali, scogliosi, bruxismo, lussazione mandibola e quant'altro espresso sopra), consiglia: RX in toto spina dorsale con bacino sotto carino, visita ortopedica e maxillo-facciale.
-RX: 20% scogliosi, dislivello 3 mm.
-Ortopedico (Diagnosi pervenute ma nulla a che fare con i miei sintomi) consiglia: agopuntura e osteopatia.
-Chirurgo Maxillo-facciale (Diagnosi: cinetica mandibolare conservata e buona apertura mandibolare, alla palpazione si evoca dolore in regione di muscolatura pterigoidea esterna, più accentuata a dx., consiglia: fisiokinesi mirata ad ATM e muscolatura cervicale, dieta morbida ed esecuzione OTP.

Ora, ci terrei a precisare tre cose (spero di non risultare aggressivo).
1- Ho 21 anni
2- Ho una vita, lo studio, degli amici, tanti posto da visitare e quant'altro da fare.
3- Le visite sopra elencate sono state effettuate nel periodo che va da Febbraio a Maggio.

Credo che arrivati a questo punto, senza avere UNA DIAGNOSI COMPLESSIVA ED UNA RELATIVA TERAPIA ADEGUATA, fornite da uno qualunque degli specialisti che mi hanno visitato, sia inutile continuare a fare visite, anche perché io non posso più permettermi una birra con gli amici dato che i 4/5 dei miei soldi vanno via per visite e medicine.
Ho scritto qui, perché credo, che dato questo "MEDICINE EXPRESS" sia palese che problemi siano i seguenti.
ANSIA/STRESS->BRUXISMO/CERVICALGIA->VERTIGINI, NAUSEE, ETC. ETC.
Ora, ci tengo a precisare che non sono un medico e non voglio figurare tale, ma, dato il forte istinto di sopravvivenza (anzi, data la voglia di VIVERE e togliermi di torno le estenuanti giornate in cliniche varie), mi ritengo a questo punto COSTRETTO ad effettuare un'autodiagnosi, per quanto imprecisa essa sia, dato che personalmente non ne posso più.
Ho scritto su medicitalia solamente per riuscire ad avere un parere generale sulla situazione e, possibilmente, una terapia efficace (anche se non prescritta, comunque consigliata). Ho letto i suoi link, come sempre si parla di Bite e di terapie "ESTERNE" senza poi specificare di cosa si tratti nella pratica.
Mi scuso se le sono sembrato scortese, ma tutta questa situazione sta seriamente gravando su ogni aspetto della mia vita, spero possa comprendere.
Grazie, Pierpaolo.
[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Capisco il suo sconforto,ma lei non ha mai consultato lo specialista corretto ne ' alcuno l'ha saputa indirizzare.
Si rivolga eventualmente alla Clinica Odontoiatrica dell'Universita'
oppure alla Clinica Odontostomatologica dell'Ospedale Maggiore.
Trattandosi di un servizio pubblico convenzionato,la visita le costerà solo il ticket.
La terapia del DCCM in genere consiste nell'utilizzo di un bite,
anch'esso penso eseguibile presso la Struttura Pubblica.
S ' informi o chieda al suo dentista di fiducia o al medico curante.
Saluti