Utente 431XXX

Buonasera, vorrei cominciare spiegando un po' quelle che sono le mie preoccupazioni...
il giorno 10 maggio avevo appuntamento in un centro di trucco semipermanente per fare le sopracciglia perché obbligata a disegnarle con la matita ogni giorno; purtroppo un po' incoscientemente è un po' inconsapevolmente io la mattina mi sono truccata il volto,(fondotinta, ombretti in polvere, matita sopracciglia etc etc...) aveva ritardo con gli appuntamenti e ho approfittato per passeggiare in questa città diversa dalla mia...ma il mio volto dalle 9 di mattina alle 14 si è riempito d'impurità (una volta entrata mi ha destabilizzato un po' la sua flemma dicendo che era stanca perché aveva lavorato ad un corso fino a tardi) non mi ha permesso di struccarmi bensì mi ha pulito solo la parte delle sopracciglia con un dischetto e disinfettante verde lysoform, messo una crema a base di lidocaina per trenta minuti poi mi ha disegnato il sopracciglio con un pennellino e il pigmento delineando i contorni con una matita chiara, poi mi sono accertata dell'utilizzo di ago monouso e ha fatto questo tatuaggio semipermanente...la mia paura è quella di una possibile infezione perché puliva di continuo la zona con una salvietta detergente VEA per poi continuare a tatuare, portando via però anche il trucco che avevo nella parte dell'occhio e toccando il volto in punti non disinfettati per poi ripassare con questa salvietta, credo alla fine abbia messo un unguento disinfettante perché bruciava,... mi ha detto di non coprire e di lavare solo con acqua e mettere una crema della VEA a base di vitamine per cicatrizzare prima, ma solo la sera, io il giorno seguente e quelli dopo ancora,sono andata a lavoro in ambiente ospedaliero a contatto con pazienti,(sono un infermiera) non mi sono mai toccata il volto ma inevitabilmente le polveri possono esserci andate, anche nel rifacimento dei letti...da premettere che giorno 11 ho avuto un po' di febbre 37,2...ora ho notato un puntino bianco tipo brufoletto proprio nel tatuaggio, Dopo quanti giorni non si definisce più ferita aperta? se dovesse esserci un'iniezione quali potrebbero essere le conseguenze?, sono gravi? In quanti giorni dovrebbe venir fuori? A distanza di quanto tempo potrebbe comunque svilupparsi un'infezione?( anche mesi o anni?)mi è passata sopra un neo in rilievo,può essere un problema? Tra quanto potrò ritenermi libera da quest'ansia che questa cosa gestita così male mi ha messo? Grazie e scusi per lo sfogo finale...attendo risposta cortesemente, distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentilissima, leggo ora il consulto: come va adesso la situazione?
Le invio molti cari saluti
Dott.ssa Suetti