nervo  
 
Utente 185XXX

Buongiorno dopo una sfinterotomia anale ora mi trovo a combattere contro una nevralgia del pudendo, Il mio proctologo e chirurgo dopo una serie di una settimana di oki mi ha proposto la lyrica. Prime due settimane 1 cps da 75 mg e dopo 2 cps da 75 mg da usare per circa 2/3 mesi. Purtroppo dopo 20 gg di dosaggio a 150 mg il farmaco inizia a non fare più effetto ed inizia a riaffiorare questo maledetto dolore. Il mio proctologo sta valutando di aumentare la dose. Essendo un imprenditore molto attivo, almeno fino a quando non mi è capitata questa "disgrazia",non vorrei che questo farmaco intaccasse la mia lucidità anche se preso alla sera.
Siccome questo tipo di patologia mi si diceva appartenere ai dolori neuropatici volevo chiederle se ci sono terapie alternative e visite più accurate.
La ringrazio vivamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Buongiorno a Lei,

Giacchè non vedo risposte mi permetto di osservare, come referente dell'area Terapia del Dolore, che "forse" non si tratta di una semplice nevralgia del nervo pudendo ma di una più articolata e complessa "sindrome da dolore cronico pelvico/perineale".

Correttamente questa appartiene alle sindromi dolorose a componente neuropatica.

Pertanto va trattata da un Algologo (medico esperto in terapia del dolore) aduso al trattamento multi-farmacologico e multi-approccio delle sindromi dolorose.

Cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
Mi scusi dottore siccome questa problematica mi crea problemi di natura anche urologia (difficoltà nella minzione e una forte stretta nella parte bassa del ventre come se avessi una cintura molto stretta) pensa che anche questo aspetto sia collegato a quanto da lei espresso?
Le terapie offerte riescono a dare vero sollievo? Sarebbe molto deprimente in caso contrario. Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Otello Poli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
E' caratteristico. In anamnesi traumi, o infezioni o interventi chirurgici a livello anorettale, urologico/genitale, muscolatura ed ossa di bacino e pelvi.
Disturbi intestinali, urinari, genitali con un topic più doloroso e disfunzionale (sovente una nevralgia o nìuna diagnosticata nevralgia del pudendo oppure una coccigoninia o una diagnosticata coccigodinia, ecc)

Il trattamento presso un Centro multi-disciplinare per Diagnosi e Terapia del Dolore Cronico è volto ad evidenziare tutte le problematiche accumulatesi e quindi a trattarle fino a risoluzione delle medesima.

Cordialmente.
[#4] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
Già domani sarò al CTO di Torino per una visita essendo residente in Liguria. So che sono molto bravi. La tengo aggiornata. Grazie.