Utente 449XXX

Salve a voi dottori,
Per puro caso vengo a conoscenza della sindrome di Klinefelter dove riscontro qualche analogia con la mia personalità che provo ad elencare.
Anche se adesso il mio peso corporeo da 95 è passato nel giro di un anno a 77/78 ho sempre avuto un concentramento del grasso a livello Ginoide con l'aggiunta di una bella pagnotta nelle ginocchia. I pettorali anche se non somigliano propriamente a seni sono leggermente flosci. Sbarbatello e scarsità di peluria.
In modo particolare la peluria delle braccia gioca anche brutti scherzi nel senso che, inizia a crescere nel periodo del primo caldo (aprile) per raggiungere il max di 1,5cm tra agosto/settembre, resta tale fino a tutto ottobre per poi iniziare a sparire (ceretta naturale) da novembre ai primi di gennaio. La barba cresce si ma quella che nella normalità degli uomini cresce dopo tre/quattro giorni per me ci vuole un mese e raggiunti i 2-3cm non se ne parla più di crescere nemmeno se la lascio, come ho fatto nel passato per anni. Crescerà solo di pochi millimetri al mese.
Se dovessi radermi parte della già SCARSA peluria delle gambe per intervento, tipo quello che ho avuto al menisco, per riprendere la forma di prima ci vuole un buon annetto.

Dunque: financhi larghi, spalle strette, problema alle anche per artrosi. Scarsa forza muscolare. Leggero doppio ventre e disposizione peluria pelvica di tipo femminile. Colesterolo totale sempre alto oltre i 220 con tutte le attenzioni. LDL SEMPRE SUPERIORE A 100.

A livello sessuale penso di non avere problemi, per questo ho detto che riscontro solo qualche analogia con la sindrome.
Erezione normalissima e dimensioni del,pene credo sopra la norma. Se poi dovessi presentare come unico problema della sindrome quelli della sterilità di questo non ho prove perché non mi sono riprodotto, o meglio non ho provato a riprodurmi.

La mia voce è leggermente acuta. Braccia e gambe lunghe.
Il mio sviluppo, anche a lìvello sessuale, si è completato intorno ai 15 anni.
Effettivamente del mio corpo non sono mai stato contento. Una volta ricordo ai tempi delle medie che il prof di educazione fisica, vista la mia riluttanza ad andare a scuola direttamente in tuta da ginnastica (era più un problema estetico) mi disse: . In quel momento non capii. Adesso forse si!
Peccato, sarà che a quei tempi nessuno sapeva niente di nulla oppure se ne infischiava nel dare consigli per visite specialistiche, ecc.

Il mio medico dopo mia inisistenza ha provveduto a prescrivere i seguenti esami che a giorni provvederò a far visionare. I risultati sono i seguenti:
Testosterone 4.85
FSH: 6.03
LH: 2.18
E2: 19.44
Vorrei chiedere un vero esame genetico.
Di certo il mio corpo non risponde propriamente alle aspettative mascoline. Per la cura si parla di trattamenti di testosterone mensile. A prescindere dalla sindrome cosa mi consiglia?
Saluti e ringrazio.

[#1] dopo  
Dr.ssa Stefania Zampatti
32% attività
8% attualità
12% socialità
GENZANO DI ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Salve,

intanto consiglierei una visita endocrinologica, così da valutare la possibilità che ci sia effettivamente qualcosa. Sarà poi il collega, qualora lo ritenesse opportuno, richiedere esami specifici (genetici e non) al fine di inquadrare al meglio la situazione.

Cordialmente