parto  
 
Utente 415XXX
Buongiorno Dottori,
sono attualmente in gravidanza alla 29 settimana.
Non ho mai avuto nessun problema di vista, ma 3 anni fa, dopo il mio primo parto avvenuto naturalmente, ho cominciato a percepire dei flash luminosi nell’angolo dell’occhio sinistro. Mi sono fatta visitare da un oculista e mi è stato diagnosticato un distacco parziale posteriore di vitreo, non si sa se a causa del parto o dell’allattamento. Ho anche avuto parecchi episodi di emicrania con aura, che per fortuna adesso non ho più.
Da allora i flash non sono mai spariti del tutto, prendendo integratori come Vitreoclar Crono spariscono per qualche mese ma poi ricompaiono. Anche adesso si presentano quasi giornalmente, ma essendo in gravidanza non posso prendere il Vitreoclar.
In vista del parto che dovrebbe avvenire in agosto, mi sono sottoposta nuovamente a una visita oculistica. La vista è di 10/10 su entrambi gli occhi, le retine sono accollate e spesse. L’oculista si è dimostrato dubbioso e mi ha detto di aspettare e vedere se i flash aumentano e in questo caso di tornare e mi verrà consigliato un parto cesareo. La mia paura è però di non riuscire a percepire se c’è un effettivo aumento, e non vorrei che il fatto che ci siano ancora questi lampi luminosi significhi che la retina è sottoposta a sollecitazioni e che il parto possa fare ulteriori danni.
Vorrei quindi sapere: cosa si fa in questi casi? A quali danni potrebbero andare incontro i miei occhi con un parto naturale?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
salve,
escluderei la causa del parto, potrebbe essere stata una coincidenza. quello che può essere successo è un traumatismo (anche in corrispondenza del parto) che ha smosso il vitreo all'interno. consideri che il distacco posteriore di vitreo parziale o totale è una condizione assolutamente fisiologica che interviene dopo i 40 anni. quindi non si allarmi di questo problema.
piuttosto cerchi di idratarsi correttamente e fare dei cicli di vitreoclar come sta già facendo al fine di ridurre la comparsa di corpi mobili. i flash sono chiaramente legati sia all'aura per la sua emicrania sia a trazioni vitreali sulla retina.
[#2] dopo  
Utente 415XXX

Iscritto dal 2016
Grazie Dottore per la risposta. Quindi secondo lei potrei affrontare un parto naturale o lo sforzo potrebbe danneggiare la retina, in particolar modo dove il vitreo esercita trazione? Vista la situazione è consigliabile un parto cesareo?
Non vorrei assolutamente correre il rischio di rovinarmi la vista.
Grazie.