Utente 101XXX
Mia madre ultra ottantacinquenne sottoposta il 13 marzo ad intervento chirurgico di ernia strozzata con occlusione intestinale in regime di urgenza ben riuscito nonostante complicanze post operatorie dovute a broncopolmonite ad ingestis secondo i sanitari , con gravi problemi di osteoporosi , crolli vertebrali , gonartrosi con grave difficoltà deambulatorie , allettata, dimessa in data 18/04/2017 ed avviata a riabilitazione presso il Campolongo Hospital di Eboli (SA ) nel tentativo di recupero funzionale parzialmente ottenuto con miglioramento dell'articolarità delle ginocchia che tuttavia restano limitate nell'estensione riesce a camminare per discreto perimetro di marcia con girello ascellare ed assistenza del fisioterapista con elevato livello di dipendenza nelle AVQ primarie , dimessa il 20/05/2017 con la prescrizione di continuare a domicilio il programma riabilitativo , mirato all'ulteriore recupero articolare delle ginocchia ed al miglioramento dell'autonomia alla deambulazione . Premesso che è affetta da cardiopatia ipertensiva , psoriasi pustolosa trattata per lungo termine con Zorias 1 cp da 20 e 10 mg al dì in base alla riacutizzazione o meno della patologia .Adesso non ne sta assumendo .Anemia sideropenica , ipovitaminosi D .All'odierno controllo cardiologico lo specialista all'ecocardiogramma ha rilevato una severa insufficienza mitralica .P-A. 110 / 70 . Suggerendo in primis il recupero funzionale ed eventualmente un intervento chirurgico mini invasivo con l'inserimento di una clip metallica . Considerate le condizioni generali è l'età è consigliabile ? In mancanza , quali terapie mediche possono essere utili ? Come è possibile che in così poco tempo circa 1 o 2 mesi dagli ultimi ecocardiogramma l'insufficienza è peggiorata da lieve / media a severa ? Cosa mi suggerite ?
Questa la terapia in atto :
Lansoprazolo 15 mg 1 prima di colazione .
Xarenel soluzione 25.00 Ui 1 flaconcino x os a settimana
Congescor cp 1,25 mg 1 cp mattino e sera .
Bactrim forte cpr 1 compressa x 2 al d' x altri 3 giorni
Novasid cp 1 cp al dì x 15 giorni
Cardioaspirin 1 cp dopo pranzo

Nel ringraziarvi per il tempo che vorrete dedicarmi vi porgo cordiali saluti in attesa di una risposta esaustiva .Sono molto preoccupato.
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
L'indicazione a trattare la valvuolopatia mitralica anche con la semplice clip mi sembra, da quanto riporta, assolutamente remota.

Non è certo l'insufficienza valvolare purtroppo, a limitare qualità e quantità di vità.

Al termine del processo riabilitativo, può essere eseguito nuovo ecocardiogramama di controllo e può essere modificata la terapia medica con l'eventuale inserimento di un diuretico che al momento non sta ancora facendo.

In ogni caso rimango a disposizione per eventuali chiarimenti.

In bocca al lupo.

GI
[#2] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio vivamente per la pronta risposta , seguirò il suo consiglio , non so se è utile una rmn cardiaca, o esami specifici ematologici .CIò che mi lascia alquanto perplesso è l'aggravamento repentino dell'insufficienza rilevata all'eco colordoppler . e se è un'insufficienza primaria o secondaria ad eventuali altre patologie .In passato ha assunto il lasix e il ramipril 5 mg per mantenere nella norma i valori pressori e evitare l'accumulo di liquidi .
Attualmente solo con 2 cp di congescor 1,25 al di la P.A. si mantiene su valori accettabili anzi tendenti verso il basso 100/110 di Max e 60/70 di minima in assenza di affanno ed edema alle gambe .Le Auguro una buona serata .Cordialmente .