Utente 252XXX
Salve dottore , Ho 37 anni da molti anni soffro di una sintomatologia causata da malessere generale ,astenia cronica; gonfiore linfonodi reattivi sottomandibolari latero cervicali alcuni fino a 2,5 cm angolo mascellare che non tendono a regredire ; dolore occhi e spesso congiuntivite ; problemi gastro intestinali mal di testa ; per un lungo periodo ho avuto anche febbricola serotina ; ovviamente poi tutto ciò mi ha poratato ad una situazione di un calo dell' umore ; ansia e altri disturbi della sfera emotivo cognitiva che tratto con neurolettici e addirittura psicotici da anni senza nessun sollievo.
Con i vari accertamenti fatti nel corso degli anni tra reumatologo è internista , è venuto gli anticorpi di tanti virus , poi tetania ; screzio neuropatico sensitivo assonale; test di shimmer positivo ; gli indici di flogosi bordeline ; tas spesso leggermente più alto 250; gastrite cronica e altro che poi magari vi scriverò andando a rivedere le carte.
La reumatologa , sollevava il dubbio di questo alto titolo anticorpale della mononucleosi che rimane tale nel tempo 600 ; per cui mi voleva mandare ad una consulenza infettivologica , ma il medico curante ha sempre detto che non serviva.
Insomma sono disperato perchè non riesco a venir fuori da tutto ciò , la sintomatologia non regredisce da molti anni anzi , nell' ultimo periodo sento un peggioramento...sono disperato ; vorrei star meglio ma non so a chi rivolgermi.
Lo psichiatra mi dice che non è sua competenza , il medico curante nemmeno.....cosa posso fare?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
Lei vive in una città con un Policlinico Universitario che vanta un'ottima infettivologia.
Ritengo che un breve ricovero in Clinica Infettivologica le potrebbe essere utile per valutare se una mononucleosi cronicizzata sia la causa delle sofferenze che riferisce. O altro.
La reumatologa a quale titolo anticorpale si riferiva?
600 contro cosa?
Forse sarebbe bene che controllasse le carte, come ha detto, e ricopiasse gli esami e gli indici di riferimento del laboratorio, così potremo capire meglio di che cosa parliamo.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la risposta dott. Caldarola , il tittolo a cui si riferiva la reumatologa , è EBNA EBV IgG >600.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
un titolo anticorpale anti EBNA IgG >600 non è necessariamente indice di mononucleosi cronica: dica piuttosto alla reumatologa che potrebbe essere indice di una infezione recente o in atto.
Ad ogni modo, sarebbe bene che lei eseguisse ora:
-Anti VCA IgM + IgG con metodica quantitativa.
-Anti EBNA IgG con metodica quantitativa.
-Ricerca dell'E.A. - D IgG con metodica quantitativa.
Se la immunosierologia darà i medesimi risultati degli ultimi esami, di cui non conosco la data di esecuzione, si potrà passare alla biologia molecolare per verificare la presenza di replicazione di EBV e considerare eventualemente una terapia.
Mi pare tutto molto semplice.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Allora dottore le ultime analisi sono state fatte 07/04/2014 , VCA EBV IgM 10,2

VCA EBV IgG 103

EBNA EBV IgG >600

Ad oggi presento gli stessi sintomi , se non peggio...sto molto debilitato le ghiandole del collo e sottomandibolari mi fanno molto male...poi sento dolori muscolari trafittivi tipo granelli e dietro la testa.
Di che infezione potrebbe trattarsi se non della mononucleosi che si è cronicizzata?
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
i suoi esami risalgono a 3 anni fa.
Se si deve fare la diagnosi di mononucleosi cronicizzata, peraltro non impossibile, la si deve fare con dati di fatto alla mano.
Meglio: con esami alla mano.Eseguiti adesso non illo tempore.
Lei mi ha chiesto un consiglio e io gliel'ho dato.
Se è convinto di avere la mononucleosi cronica non faccia nulla e si ricoveri direttamente in un reparto di infettivologia.
Per esempio in Clinicica delle Malattie Infettive del Policlinico Universitario della sua Città.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Scusatemi dottore , il fatto che non ho febbre allo stato attuale , esclude questo tipo di problema o non c' entra nulla?
Grazie ancora in anticipo , saluti!
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
ha qualche difficoltà a effettuare le analisi che le ho suggerito?
Perchè veda, noi possiamo stare a parlare per ore o per giorni, ma se io non ho i risultati delle analisi non posso esserle d'aiuto.
Vada dal suo medico Curante e se le faccia scrivere.
Una mononucleosi cronicizzata o riattivata può manifestarsi anche senza febbre.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore , non capisco perchè i medici curanti credano di sapere più degli specialisti , questo atteggiamento va a discapito di chi sta male , perchè lui dice che si tratta solo si una risposta anticorpale...cosa dovrei fare cambiare medico?
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Ah non glielo posso certo dire io.
Se si è incrinato il rapporto fiduciario tra medico e paziente, che è alla base del rapporto tra queste due figure, le conviene cambiare medico.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#10] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno dott. Vincenzo Caldarola , ho ripetuto gli esami in data 23/06/2017 .
VCA IgG 131
VCA IgM <10.0
EBNA IgG >600
Alla luce di questo risultato cosa dovrei fare?
In attesa di risposta ringrazio in via anticipata.
[#11] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Io continuo comunque a non star bene , spero possa rispondere il prima possibile.
[#12] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
non deve fare nulla perchè sierologicamente la sua mononucleosi è guarita.
I sintomi possono restare per tempi più lunghi.
Ma questo è del tutto normale nella mononucleosi.
Infine: si faccia palpare la milza dal medico oppure faccia una ecografia epato splenica: se la milza è ancora ingrossata si astenga da sforzi fisici e eviti di ricevere colpi all'addome per il pericolo, remoto, di rottura conseguente.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#13] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Ok , grazie dottore ...quindi con questi risultati è da escludere la cronicizzazione ?
[#14] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Si.
Cari saluti.
Dott. Caldarola.