Utente 288XXX
buona sera gentili dottori,
Vi scrivo per chiedervi una corretta delucidazione sulla chirurgia della diastasi.
dunque premetto che sono un ex obeso e a seguito di diete yo yo e scarsa attività fisica ho acquisito una diastasi addominale minima ma la pelle fortunatamente non presenta alcuna lassità
premetto soprattutto che pratico con amore e passione il body building infatti tutto ruota intorno ad esso: sono riuscito grazie all'attività aerobica e ai sovraccarichi di raggiungere un peso ottimale con una body fat del 9%
abbandonare la pesistica per me sarebbe una cosa molto negativa buttare anni di sacrifici
solamente che adesso è presente questo innestetismo che va a rovinare tutti i lavori fatti e a tal proposito visto che non è presente ne pelle in eccesso mi chiedevo se rea possibile anziché eseguire la classica addominoplatica eseguire una laparoscopica mini.invasiva che presenta molti più vantaggi dal punto di vista anestesiologico e post operatorio.
mi chiedevo soprattutto l'approccio verso il body building avendo raggiunto un fisico ottimale da sempre da me sognato come farò a mantenerlo dopo l'intervento... piangerebbe il cuore a chiunque buttare via i risultati raggiunti con tanta fatica
ovviamente un po di massa magra dopo l'intervento purtroppo andrà persa ma dopo il periodo di convalescenza quale il migliore approccio verso questa disciplina
magari durante il post operatorio assumere amminoacidi ramificati
grazie mille buona serata
[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Consiglio prime istanza e sicuramente una visita di chirurgia generale al fine di valutare bene la situazione diastatica di questi retti dell'addome.
Molti cari saluti a capo Dott.ssa Suetti