Utente 233XXX
Egr.i Sigg. Medici,
Sono un ragazzo di 28 anni. Venerdì, per celebrare la fine di un lavoro, mi sono lasciato convincere da dei colleghi a festeggiare bevendo 0.8 litri di birra nel primo pomeriggio. Sono quindi tornato a casa e, dato che la notte prima avevo dormito molto poco, mi sono addormentato. Camera mia ha una grande superficie vetrata e tende a surriscaldarsi nel pomeriggio. Mi sono svegliato alcune ore dopo in un caldo insopportabile e abbastanza confuso. Non so dire altro, non ho misurato né la temperatura della stanza, né la mia corporea. Non ero particolarmente sudato se non nei capelli, ma probabilmente ero piuttosto disidratato (a parte la birra, credo di non aver bevuto altro per tutto il pomeriggio). Per il resto della serata mi è sembrato di non essere molto lucido, mi sentivo piuttosto rallentato e faticavo un po’ a leggere, ed in effetti non ho un ricordo molto chiaro di tutto quello che ho fatto. Sono stato poi al computer fino a quando, a mezzanotte circa, mi ha colpito un brusco mal di testa. Ho preso 200mg di ibuprofene e sono andato a dormire. Il giorno dopo mi sono svegliato molto tardi e sono stato di umore piuttosto depresso. Mi sentivo spossato, senza energia e pure meno lucido del normale. Oggi mi sento meglio, ma non ancora in forma.
Sono una persona abbastanza apprensiva e che si lascia suggestionare, e sono più o meno seguito da uno specialista per un disturbo dell’umore. Quello che però temo è che a causa anche dell’alcol, di aver subito un colpo di calore mentre dormivo e di aver avuto, di conseguenza, un qualche danno neurologico permanente. Mi sento un po’ sciocco però ad andare dal medico con una lamentela così vaga, soprattutto ora che sono passati ormai due giorni. Cosa ne pensate? È opportuno che faccia qualcosa?
Vi ringrazio moltissimo per il tempo che dedicate a questi consulti e vi porgo i più cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
mi scusi ma dopo un litro di birra a gradazione alcolica non specificata, come avrebbe voluto sentirsi? Lucido e razionale?
Ha preso una mini sbornia e si è portato i postumi per due gg.
Nessun colpo di calore e nessun danno neurologico permanente.
Continui a curare il suo disturbo dell'umore e stia attento perchè spesso i farmaci che si usano in psichiatria non vanno molto d'accordo con l'alcol.
In ogni caso si tranquillizzi e consideri l'episodio una esperienza vissuta da mettere tra quelle che non devono essere ripetute.
La prossima volta festeggi con acqua minerale effervescente naturale.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per il parere, è confortante.
Mi è sempre difficile distinguere cosa sia frutto della mia suggestione da cosa sia effettivamente organico. Mi accade spesso che abbia il forte timore di aver subito qualche grave danno fisico. Se dovessi ogni volta assecondare queste mie paure, consumerei inutilmente metà del mio e del vostro tempo in un ambulatorio, pertanto non lo faccio mai.
Per quanto riguarda l'alcol ha ragione, mi riprometto spesso di non bere più, ma senza bere mi sembra di non riuscire a vivere le situazioni sociali serenamente. Ne parlerò con il mio terapeuta.
Sono comunque seguito da poco e ancora la "diagnosi" non è chiara, quindi per il momento non assumo nessun farmaco.
Grazie ancora,
Cirdiali saluti.