Utente 446XXX
salve,da un paio di mesi mi sono accorto della presenza di un linfonodo palpabile,duro e non dolente dietro l'orecchio sx,circa dietro l'articolazione temporomandibolare.valutandolo nel tempo ho la sensazione che si stia ingrandendo ma è indolore e duro grande circa quanto la punta di un fiammifero. ho altri 2 linfonodi palpabili e duri,leggermente piu piccoli lungo lo sternocleidomastoideo uno a destra e uno a sinistra ma non sono mai cambiati di dimensioni(me ne sono accorto almeno da 1 anno) ma non è presente quello dietro l'orecchio dx.il mio medico dice che non è nulla, ma io lo sento aumentato di dimensioni.qualcuno saprebbe darmi eventuali spiegazioni su cosa può essere legato oltre a processi infiammatori o infezioni e cosa fare?o possono essere normali?(sia questo che magari quelli sugli sternocleidomastoidei,e se possono essere collegati) grazie
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
un linfonodo grande quanto la punta di un fiammifero, presumo di quelli "familiari" perchè i "Minerva" sono ancora più piccoli, per le dimensioni che ha, duro o non duro, è un linfonodo che non preoccupa.
Sempre che sia un linfonodo e non una concrezione litiasica nel contesto della parotide, dal momento che le sue "coordinate" sono poco precise. All'uopo potrebbe, se il curante è d'accordo, farsi valutare ecograficamente la "punta del fiammifero" per sua personale tranquillità.
Per gli altri due "mini - linfonodi" credo che se sono rimasti stabili in un anno di tempo le rimarranno nelle sedi in cui si trovano forse per tutta la vita.
Le do un consiglio: faccia l'ecografia e la ripeta tra 6 mesi: se tutto resta immutato se ne faccia una ragione e non vada a cercare cause: tutti abbiamo una microlinfoadenopatia che non è sinonimo di linfoma.
Le sconsiglio invece di reiterare una palpazione ossessiva di qualunque formazione linfononale perchè tale manovra ripetuta 50 volte al giorno, tutti i giorni, traumatizza il linfonodo, ne provoca l'infiammazione e questa finisce per farlo ovviamente ingrandire.
Spero di averle trasmesso un messaggio securizzante e nel frattempo un consiglio pratico che spero riesca ad attuare.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 446XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio dottore. Per farle capire è un linfonodo che si trova sempre sullo sternocleidomastoideo come gli altri citati, ma sulla parte alta dietro dove appunto si trova l'angolo della mandibola e sarà grande 3-4 mm .il mio dubbio era sul fatto che non essendo bilaterale come gli altri ed essendo un po più grande mi destava un po preoccupazione. Cercherò di seguire i suoi consigli per i quali la ringrazio molto. Un curiosità, so che alcuni linfonodi possono essere spia di determinati tumori.nel caso dei miei, nel caso peggiore a quali di quale parte del corpo possono essere collegati?non sto dicendo di avere un tumore, tantomeno lo credo. È solo per curiosità e nel caso per "indirizzare" ,nel caso di peggioramenti , una visita. Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
abbandoni queste curiosità perchè sono espressione di non già di sana voglia di conoscenza ma di patologia ipocondriaca.
Lei non ha nessun tumore con un linfonodo di 3 - 4 mm.
Si tranquillizzi e passi una buona settimana.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 446XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille per la disponibilità. Buona giornata e settimana a lei!