Utente 386XXX
Salve a tutti, sono una ragazza di 22 anni abbastanza in preda al panico. A seguito di un controllo di routine con esami del sangue (controlli da eseguire periodicamente perché in estate 2015 ho avuto una pericardite idiopatica), è emerso che ho i valori delle transaminasi e della CK estremamente alterati:
- AST: 191 (0-31)
- ALT: 89 (0-31)
- CK: 7951 (70-150)
Procedendo per gradi: la pericardite è completamente scomparsa da un bel po, tuttavia gli immunologi che mi seguono hanno voluto scalare la colchicina molto lentamente tant'è che ad oggi prendo 1 pasticca a settimana (il valore CK me lo hanno inserito per questo motivo).
Non fumo, non mi drogo, bevo qualche bevuta al weekand ma nemmeno sempre e nemmeno da star male però mangio spesso sushi, ragione per cui il medico di famiglia mi ha detto di eseguire altri esami più specifici relativi ai markets epatici, nonché un'ecografia (entrambi li farò nell'immediato).
Considerando inoltre che in questi giorni ho intensificato l'attività sportiva (soprattutto corsa ed esercizi specifici per le gambe), è mai possibile che le due alterazioni siano collegate? Perché anche il valore CK mi sembra spropositato, inoltre non sento nessuno sintomo in particolare se non un po' di affaticamento alle gambe, appunto. Per ultima cosa aggiungo anche che le precedenti analisi fatte il 18 gennaio 2017 presentavano le transaminasi nel range indicato. Vi ringrazio anticipatamente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
La colchicina e la attività fisica combinate possono essere la spiegazione della CPK così elevata.
E' necessario che lei esegua una Mioglobinemia, una Mioglobinuria e una CK-MB, parlando con chi le ha prescritto la Colchicina per valutare se può essere sospesa o sostituita con un FANS (es Ibuprofene).
E' altresì necessario che lei beva almeno 2 litri di acqua al giorno per allontanare il rischio di una sofferenza renale da rabdomiolisi, fino a prova del contrario.
Le transaminasi potrebbero essere anche esse di origine muscolare, ma concordo con il suo medico di eseguire i markers per HAV - HBV - HCV ed una valutazione ecografica dell'addome.
Ovviamente finchè assume la colchicina limiti drasticamente l'attività fisica e sopratutto rifaccia il prelievo per la CPK, la CK-MB e le transaminasi dopo almeno una settimana di riposo muscolare.
Faccia sapere se vorrà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
le rispondo per aggiornarla sugli esiti degli ultimi esami fatti. L'ecografia non ha evidenziato nulla di anomalo. Per quanto riguarda le ultime analisi fatte questi sono i risultati:
- CK: 532
- mioglobina, lattatodeidrogenasi, bilirubina totale, gammaGT, fosfatasi alcalina nella norma
- Anti epatite A IgM: negativo
- HBS Ag: negativo
- HBs Ab: 0.0 < 10
- HCV: negativo
- AST: 48
- ALT: 62
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
mi pare che il quadro stia rientrando.
Credo che si possa dire con certezza che quei valori sballati, in particolare la CPK, siano stati una conseguenza della colchicina e della attività fisica.
Riprenda a fare attività fisica a pieno ritmo quando le avranno eliminato la Cochicina dalla terapia.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.