Utente 451XXX
Buongiorno
Ho eseguito una risonanza magnetica tre mesi fa, per forte e persistente dolore alla testa. Il referto è stato che il ventricolo sinistro è assimetrico, cosa può comportare?
Nel referto c'era inoltre scritto che bisognava controllarlo, ma la mia dottoressa mi ha detto che non è il caso è che non c'è niente di cui preoccuparsi, posso fidarmi?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
un ventricolo cerebrale può essere asimetrico rispetto a quello dell'altro lato per motivi anatomici. Ciò non costituisce un reperto di rilevanza clinica ma una variante anatomica.
E' alquanto strano che il neuroradiologo abbia consigliato un controllo: in tal caso potrebbe essere che sospetti uno spostamento ab estrinseco del ventricolo medesimo.
Senza la valutazione diretta dei tomogrammi non posso esprimermi: poichè la neuroradiologia è una branca della Radiologia che necessita di esperienza e di "occhio" le consiglio di fare valutare il CD ad un Neurologo o ad un Neurochirurgo soprattutto per un parere competente che la tranquillizzi.
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 451XXX

Iscritto dal 2017
Grazie per quello che mi ha detto, ma cosa può comportare questa variante?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Se è una variante anatomica non comporta assolutamente niente.
Se il ventricolo è spostato da un expansus isointenso con il parenchima cerebrale e dunque difficilmente visibile la situazione cambia.
La RM è stata fatta prima e dopo somministrazione di mdc?
O sono state acquisite solo sequenze di base?
Rimango ancora perplesso dal consiglio di un controllo nel tempo da parte del Neuroradiologo. Vero è anche che non tutti i Neuroradiologi hanno la stessa altezza...professionale ovviamente.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.