Utente 914XXX
Salve,
ho 22 anni e da un paio di mesi soffro di un fastidio al testicolo sinistro; dapprima non ci ho dato molto peso, pensando si trattasse di un qualcosa di momentaneo ma poi, col passare dei giorni, ho cominciato a preoccuparmi. Mi sono rivolto al mio medico che mi ha prescritto una settimana di antibiotico, grazie al quale il fastidio si era ridotto, anche se persisteva una sensazione di calore. Dopo un paio di settimane ho però ricominciato ad avvertire un fastidio più insistente e sono tornato dal mio medico che mi ha prescritto una ecografia, potendosi trattare di un varicocele. L'ecografia ha dato esito negativo quindi mi sono recato da un urologo che mi ha detto che il testicolo è sano, solo un pò "mobile", e mi ha prescritto una settimana di nimesulide. La settimana è passata, ma il fastidio no. Ho fissato una ulteriore visita urologica per gennaio (prima non era possibile), ma comincio ad essere sempre più preoccupato. Ci tengo a precisare che avverto il fastidio specialmente nei momenti di "pausa", quando non svolgo altre attività, come ad esempio mentre studio o la notte prima di addormentarmi.
Ho cercato di essere il più meticoloso possibile nel descrivere l'iter e i sintomi, spero possiate darmi qualche utile consiglio.
Aggiungo che mi capita di sentire un leggero indolenzimento della gamba sinistra a volte, ma non so se può essere correlato.
Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione e mi scuso se mi sono dilungato eccessivamente.
Antonio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,da quanto racconta non trovo motivi di allarme,in quanto due visite mediche e l'ecografia hanno escluso patologie a carico del sistema funicolo-spermatico.Probabilmente puo' trattarsi di un risentimento pubalgico/erniario e/o legato ad un retrattilismo testicolare.E' chiaro che le mie sno solo ipotesi da confermare con un'ulteriore visita.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

un dolore, dolenzia, fastidio come quello da lei descritto potrebbe far pensare alla presenza di un varicocele sinistro oppure a qualche forma di epididimite subacuta, a fenomeni di retrattilità testicolare o a qualche patologia del canale inguinale .
Come le dice il Dottor Izzo, con il quale concordo, il fatto che il suo Medico non abbia rilevato patologie "importanti" e che l'ecografia abbia escluso processi patologici di rilievo dovrebbe lasciarla sostanzialmente tranquillo.
Non tutti i sintomi dolorosi o "spiacevoli" sono necessariamente espressione di "malattia"
Comunque si tenga sotto controllo
Cari saluti