Utente 418XXX
Buongiorno, sono una donna di 45 anni, da circa una settimana ho un dolore lancinante alla spalla destra che si irradia al braccio fino al gomito. Prendo Deltacortene da 25 mg soprattutto perchè non riesco a dormire, in quanto se il dolore di giorno è sopportabile di notte è un incubo. Svolgo da dirca due anni lavori di pulizie in condomini e già lo scorso anno ho avuto lo stesso problema ma alla spalla sinistra. In quel caso dopo una settimana di cortisone il dolore era scomparso. Ora invece noto che il dolore è costante, non riesco a sollevare il braccio, non posso guidare... lo sento pesante e stanco. Quale esame è più adatto per stabilire cos'ho esattamente e quale è la terapia migliore?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Marina Faccio
24% attività
8% attualità
0% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Cara signora,
per prima cosa bisogna capire quale sia il problema alla spalla che le provoca dolore e di conseguenza impostare la terapia adeguata. Perciò è necessaria una visita specialistica da un chirurgo che si occupa di arto superiore. Nel frattempo le consiglio di eseguire una radiografia ed una ecografia della spalla, da portare allo specialista.
Buona giornata
[#2] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno ecco il referto: l'esame evidenzia modesta distensione fluida delle guaine tendinee del clb e della borsa sotto acronimo deltoidea. Il tendine del sovraspinoso appare ispessito rispetto al controlato, a struttura disomogenea in rapporto a condizione flogistico tendinosica con presenza nel suo contesto di aggregato calcifici.

Esame rx: modeste manifestazioni artrosiche in corrispondenza dell'articolazione acromion-claveare, con discreta calcificazione che si proietta nelle parti molli adiacenti al tronchite operare compatibile con entesite calcificazione dei muscoli della cuffia dei rotatori. In via collaterale si evidenzia area di radiotrasparenza, pluri loculare, al terzo prossimale della diffusione operare sul versante laterale delle dimensioni di cm 4x2 con corticale assottigliata, né interrotta né rigonfia; il quadro si può accordare in prima ipotesi con fibroma non ossificante che può essere utile controllare con rm ad alto campo.

In riferimento a questo fibroma devo preoccuparmi?
Grazie
[#3] dopo  
Dr.ssa Marina Faccio
24% attività
8% attualità
0% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Buongiorno signora,
non si preoccupi, esegua la RMN come consigliato e si rechi dallo specialista per la valutazione clinica. La spalla presenta un quadro di infiammazione del bicipite e dei tendini della cuffia dei rotatori; inoltre sono presenti alcune calcificazioni. Il dolore che lei descrive è compatibile con i referti degli esami. La RMN approfondirà anche le condizioni dei tendini della spalla;
l’ esame clinico di valutazione della spalla e la visualizzazione delle immagini correlate saranno necessarie per impostare il trattamento più adeguato.
Ci aggiorni,
Saluti.
[#4] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2016
BuonaserA
Stamattina avrei dovuto fare la rm ma non sono riuscita perché soffro di claustrofobia. MI hanno detto che ci sono rm aperte ma non sono ad alto campo come quelle chiuse. O esistono rm aperte ad alto campo? Grazie