Utente 451XXX
Buongiorno da ieri sera ho un forte dolore viscerale sotto il fianco destro al quale si è associato un disturbo della respirazione molto affannata e corta (non so se dovuto dall ansia o altro ) battito cardiaco a riposo a 55 e pressione alta che ha toccato i 140/100 , come ho detto soffro d'ansia e quindi di solito ho un battito abbastanza alto è tutto questo mi mette preoccupazione negli ultimi 18 mesi ho fatto molte visite ecografie addome eco color dopler ecg sotto sforzo gastroscopia (da 3/4 mesi soffro di reflusso e ho perso 10 kg) analisi del sangue / feci e urine completi ( hanno trovato colesterolo e omocisteina molto alti e nelle urine ossalato di calcio per i quali ho già iniziato una terapia e camminate giornaliere ) , tac encefalo rx addome e schiena e molto altro , tuttavia sono molto preoccupato per quello che mi è successo stanotte non riuscivo quasi a dormire perché ogni volta che mi addormentavo mi svegliavo col fiatone (tipo apnea notturna ) e con questo dolore persistente oltre al battito basso visto che soffrendo d ansia è sempre abbastanza alto .spero in una risposta perché sono veramente preoccupato . Grazie anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
nel suo caso si fa prima a dire che esami non abbia fatto.
Dato che mi pare che un astronauta per essere valutato idoneo faccia più o meno gli stessi suoi esami. Presumo che sia tutti nella norma.
Con il limite del consulto telematico, che non mi permette la cosa più importante e cioè la valutazione diretta del Paziente, parrebbe che lei abbia avuto una banale sindrome della flessura epatica, con accumulo di aria in questa porzione del colon, che può sollevare il diaframma e, complice l'ansia, dare l'ipressione di escursioni respiratorie limitate.
E' chiaro che si tratta, ribadisco, solo di una ipotesi, e che è bene che lei si faccia valutare direttamente da un medico: il suo curante se è possibile o altro Medico.
Immagino che stia assumendo regolarmente l'acido folico per l'iperomocistinemia, una statina per il colesterolo molto alto, che si stia impegnando in una dieta per dimagrire e che abbia preso la buona abitudine di fare una passeggiata a passo svelto di un'ora ogni giorno.
La iperossaluria necessita di un introito di almeno due litri di acqua nella giornata per evitare la formazione di calcoli vescicali.
Per l'ansia non posso aiutarla: lo specialista di riferimento è lo psichiatra che sa come curarla, il che a scanso di equivoci, non vuol dire che lei sia matto.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.