Utente 869XXX
Buongiorno sono un ragazzo di 32 anni,e da più di 10 anni che ho un problema che anche dopo avere effettuato parecchie visite da vari specialisti,non sono ancora riuscito a capire cos'è.I miei disturbi sono di vario genere,dalla pesantezza agli occhi a vertigini a senso di stanchezza ma soprattutto poca lucidità.Ho eseguito tac alla testa,rx facciale,rinomanometria con test di decongestione.Mi sono sottoposto anche a un intervento per la deviazione del setto nasale,pensando che la causa del problema fosse stata quella, ma niente da fare.Sto perdendo la speranza dall'ultima visita effettuata ieri da l'ennesimo otorinolaringoiatra,dopo che visto tutti gli esami,mi son sentito dire che è cervicale,e che con qualche seduta di nuoto avrei risolto il problema.Sono sconsolato visto che per parecchi anni(essendo stato indirizzato sul quel problema),ho svolto dai massaggi(quasi tutti i tipi),a elettrostimolatori,ecc.Ho dovuto smettere anche di fare attività fisica,perche appena il mio corpo iniziava a scaldarsi,la situazione peggiorava causandomi forti pulsazioni alla tasta(soprattutto nella zona frontale)e senso di intontimento.Perfavore aiutatemi a capire da quale dei vostri colleghi posso rivolgermi,perche non ce la faccio più,anche perchè credo di volermi rifiutare di fare altre cure,perchè mi hanno già fatto prendere di tutto,per provare a individuare il problema.Ma non credo che si risolvono i problemi facendo assumere medicinali,senza scoprire prima la causa del malessere.Vi prego di rispondermi anche più di uno,ogni nuovo commento potrebbe essere uno spiraglio per me.Vi ringrazio per la cortese attenzione
[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
uno dei vantaggi della Madicina Non Convenzionale, e parlo perlomeno dell'Omeopatia, è quello di poter intervenire anche quando gli strumenti diagnostici tradizionali non permettono di fare una diagnosi certa del disturbo.
Per noi infatti prima di tutto viene la persona nella sua globalità, la diagnosi di malattia o l'alterazione anatomo-patologica assumono un'importanza secondaria nell'impostare una terapia.
Le consiglio di affidarsi ad un bravo medico omeopata che con molta probabilità la potrà aiutare a risolvere i suoi problemi senza dover ricorrere ad una miriade di altri esami più o meno invasivi, certamente fastidiosi e, visto i precedenti, di dubbia utilità nel suop caso.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 869XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la risposta,anche se ho già provato con cure omeopatiche,ma credo che anche in quel caso,non sono capitato in mani abbastanza competenti.Speravo che mi desse qualche indizio di più,ma so che in questa maniera è molto difficile.Avevo provato anche con l'agopuntura,e forse mi sembrava che i sintomi fossero leggermente migliorati un pò.Puo essere possibile visto quello che ho scritto nella domanda precedente?E poi mi può dare anche un consiglio per trovare un buon medico omeopoata nella provincia di imperia o cuneo?Ho provato in varie manbiere ma non riesco.....
Grazie per la vostra cortesia.
[#3] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Molto probabilmente anche l'agopuntura le potrebbe giovare è importante affidarsi a mani esperte però.
Per quanto riguarda l'omeopatia le consiglio di assicurarsi che il medico abbia frequentato una Scuola accreditata di Medicina Omeopatica e possibilmente che sia iscritto nel registro dell'Albo dei medici che praticano Medicine Non Convenzionale per la disciplina Medicina Omeopatica. Tale registro è ormai presente in quasi ogni città d'Italia e forse potrà richiedere l'elenco degli iscritti direttamente all'Ordine dei medici della sua città.
Mi dispiace ma io non conosco nessuno specialista di Medicina Non Convenzionale dalle sue parti.
Buona fortuna.