Utente 451XXX
Mia madre 71 anni 4 anni fa è stata operata di pancreatite necrotica emorragica, da allora soffra di pancreatite cronica. e pseudocisti . Assume gli enzimi e quando ha le ricadute vien ricoverata e sottoposta alle cure del caso(antibiotici, digiuno....) Purtroppo soffre anche di osteoporosi grave (è alla seconda puntura di prolia con vitamina) e di fibromialgia. Il medico che cura l'osteoporosi propose il deltacortene per i suoi dolori insopportabili su tutto il corpo ma il nostro medico di base vista la situazione pancreatica si è opposto. Prende solo tachipirina 1000. ma senza risultato. Quale farmaco potrebbe alleviare suoi dolori senza creare ulteriori danni al pancreas. Grazi e mi aiuti.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
non conosco il quadro pancreatico di sua madre.
Nè che intervento sia stato effettuato per la pancreatite necrotico - emorragica.
Tutto ciò è necessario per impostare una terapia del dolore in sicurezza.
Tale terapia può, se necessario, avvalersi anche di oppioidi agonisti - antagonisti come l'Oxicodone e altri con scarso o nullo effetto spasmizzante sullo sfintere di Oddi, in associazione con paracetamolo o con naloxone (nel caso dell'Oxicodone).
La valutazione deve essere effettuata da un gastroenterologo: proporre uno steroide in una paziente fortemente osteopenica è una contraddizione in termini al di là della patologia pancreatica.
Perchè per tentare di ottenere un sollievo del dolore fibromialgico le dosi del Deltacortene dovrebbero essere "generose", non certo minime.
Buona domenica,
Dott. Caldarola.