Utente 303XXX
Buongiorno, circa un mese fa improvvisamente mi trovo il dito mignolo della mano desta gonfio e dolorante. dopo tre giorni mi reco al pronto soccorso dove mi viene diagnosticato una sinovite. mi bloccano il dito per tre giorni e al momento che tolgo la fascia il dito si é notevolmente sgonfiato, ma rimano difficoltoso chiuderla a pugno per un dolore non intenso ma costante. mi reco dal mio medico, espongo la situazione dicendo che è successo tutto all 'improvviso senza nessun motivo. mi fa eseguire tutti gli esami del sangue PCR VES REUMA TEST TIROIDE ECC. I risultati sono perfettamente nella norma. devo approfondire con ulteriori esami o visite? vorrei una spiegazione per questa sinovite improvvisa senza causa. Inoltre ho contimuamente doloretti lievi a tutte le articolazioni in generale.
cose ne pensa? artrite reumatoide? oppure??
grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Marina Faccio
24% attività
8% attualità
0% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Cara signora,
la sinovite è un'infiammazione della guaina che riveste i tendini flessori, che provoca gonfiore e quindi dolore e difficoltà alla flessione delle dita.
Le consiglio una visita specialistica da un chirurgo della mano e in questi giorni riposo, ghiaccio più volte al giorno e antinfiammatori per bocca.
Se la terapia suddetta non dovesse bastare, il chirurgo che la visiterà valuterà se fosse il caso di procedere con un'infiltrazione.
Ci tenga aggiornati.
Saluti.
[#2] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
IL VERSAMENTO E' SCOMPARSO SUBITO DOPO TRE GIORNI DI MANO BLOCCATA, SI E' SGONFIATO SUBITO IL MIGNOLO, ATTUALMENTE RIMANE SOLO UN DOLORETTO NELLA CHIUSURA A PUGNO. QUELLO CHE VOLEVO CAPIRE IO E' : E' POSSIBILE UN ARTRITE REUMATOIDE CON I TEST ED ESAMI SOPRAINDICATI NEGATIVI? COSA NE PENSATE?
ANDANDO A VEDERE SU INTERNET VIENE FUORI SUBITO "ARTRITE REUMATOIDE"
GRAZIE
[#3] dopo  
Dr.ssa Marina Faccio
24% attività
8% attualità
0% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Buonasera,
esistono le cosidette artriti sieronegative in cui i test ematici possono essere negativi; il fattore reumatoide risulta infatti negativo, mentre la sua positività è una delle caratteristiche dell’artrite reumatoide. Le consiglio come le dicevo una visita da uno specialista dedicato alle patologie della mano che possa inquadrare il suo problema dapprima clinicamente e poi, se necessario, con altre indagini o approfondimenti.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno,
Cosa intende per posività? Non dovrebbe esserci tre o quattro sintomi per pensare a un A.R.?
Grazie
[#5] dopo  
Dr.ssa Marina Faccio
24% attività
8% attualità
0% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Buongiorno,
esistono criteri precisi clinici e di diagnostica per effettuare una diagnosi di AR, tra cui il fattore reumatoide positivo.
Saluti