Utente 451XXX
Gentili Dottori,
vi scrivo per avere un parere sulla mia condizione
Da circa una settimana avvertivo una sensazione di fastidio alla mandibola (parte sx)
Mi sembrava una banale gengivite, avendo in quella zona una corona (effettuata circa un anno fa)
Specifico che circa 6 mesi fa mi ero recata dal mio dentista a causa di un dolore in quella zona; è stata effettuata una ortopantomografia dal quale non emergevano problematiche ascrivibili ai denti (è presente anche un dente del giudizio totalmente incluso)
Il mio odontoiatra mi consiglio' quindi di consultare un neurologo nel caso il problema si fosse ripresentato
Come dicevo, da circa una settimana ho avvertito disturbi alla mandibola, ma pensavo si trattasse nuovamente di una sospetta nevralgia del trigemino e ho atteso qualche giorno
Giovedì sera il dolore ha cominciato ad aumentare Ho preso quindi un antinfiammatorio (oki) ma senza alcun risultato
Ho resistito un po' e ho provato con il brufen (zero risultati) , anche con tachipirina niente
Sabato mattina mi sono recata in farmacia e la mia farmacista mi ha consigliato di prendere il diclofenac, che effettivamente mi giova, ma per non piu' di un'ora mezza
Passato l' effetto del farmaco, i dolori tornano, lancinanti e insopportabili impedendomi di svolgere la benchè minima attivita'
Si tratta di un dolore costante, che non da'tregua ed è pulsante , localizzato in particolare al dente devitalizzato (sesto inferiore) che aumenta se effettuo qualsiasi tipo di pressione
Sabato notte, letteralmente esaurita dai dolori, mi reco in pronto soccorso, dove trovo una guardia medica che dopo una visita veloce diagnostica una mastoidite (ho problemi di malocclusione che in 42 anni non hanno mai dato problemi)
Mi prescrive Amoxicillina e acido clavulanico, dice di continuare con diclofenac (io speravo in qualcosa di piu' forte, dati i dolori insopportabili)
Passo un'altra giornata (domenica) e la notte seguente a contare i minuti di breve benessere tra una dose e l'altra
I dolori sono talmente forti che pur essendo una salutista incorruttibile, ho sforato (e sto sforando) la dose quotidiana consigliata (sto associando anche gastroprotettore)
Stamattina mi reco dal mio dentista, che, molto gentilmente mi riceve subito
Fa una lastra e commenta che il dente del giudizio è "silente", mentre alla radice del dente curato ci puo' essere infezione (puo'? non è sicuro?)
Mi ha fatto un'iniezione di anestetico locale che mi ha permesso di dormire un'oretta, ma il dolore continua ad essere fortissimo e invalidante
Ora, domando, è possibile che ci sia un ascesso sensa calore e gonfiore? E' possibile che nessun antinfiammatorio faccia effetto?
Dopo quanti giorni posso pensare di provare sollievo? Ho cominciato ieri mattina, ma non ho trovato sollievo
Attendo la fine delle sofferenze per procedere a una cura canalare per provare a salvare il dente, ma possono essere avanzate ipotesi alternative sull'origine di questo dolore? Grazie
[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Buonasera,
senza poterla visitare e visionare le lastre,si può ipotizzare un problema periapicale al dente devitalizzato.
Se così fosse sarebbe necessario un ritrattamento endodontico,oppure ipotizzare una SDI,frequente nei denti devitalizzati e pluriricostruiti.

Le allego un link

https://it.wikipedia.org/wiki/Sindrome_del_dente_incrinato


Si raccordi meglio col suo dentista.
Buona Serata
[#2] dopo  
Utente 451XXX

Iscritto dal 2017
Grazie infinite della celere risposta
Ora leggo con attenzione l'articolo postato
E' comunque normale che ci vogliano diversi giorni perchè l'antibiotico dia sollievo? Nell'immediato non c'è proprio nulla che io possa fare per rendere sopportabile questa condizione?
Grazie ancora
[#3] dopo  
Utente 451XXX

Iscritto dal 2017
Ho letto il link indicato; la Sdi vale anche per i denti ricoperti? Io avevo proprio deciso di incapsulare il dente in questione (devitalizzato 30 anni fa e che mai aveva avuto problemi, anzi, era pure rimasto bianco) proprio per proteggere il dente stesso da problemi simili o rotture improvvise
[#4] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Buonasera,
tenga presente che un dente devitalizzato e' un dente "debole"
e quindi maggiormente esposto a fratture o microfratture.
Il dolore pulsante ,scatenato dalla pressione,che non è tipico di un dente devitalizzato,anche se è possibile come detto ipotizzare una flogosi periapicale,farebbe piuttosto propendere per la SDI.
Anche la non risposta alla terapia effettuata,rafforza l'ipotesi.
Come esserne certi? A volte la microfratture sono "invisibili",
quelle più significative potrebbero essere visualizzate con una CBCT (TC digitale tridimensionale).
Ne parli col suo dentista ,se dovesse temporeggiare,persistendo la sintomatologia dolorosa,non le resta che consultare un altro
collega.
Mi tenga informato se crede.
Cordialità
[#5] dopo  
Utente 451XXX

Iscritto dal 2017
Ma, come ho scritto, questo dente è stato ricoperto con capsula, non è esposto a fratture o agenti di nessun tipo
[#6] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Non è detto che nonostante la ricopertura con una corona non possano verificarsi microfratture radicolari.
Il dolore è sempre presente ,continuo e di tipo pulsante?
Se la situazione non cambia,prenda un appuntamento subito col Collega.
[#7] dopo  
Utente 451XXX

Iscritto dal 2017
Capito, grazie della importante delucidazione
Il dolore è sempre presente, continuo e pulsante
Oggi passo dal mio dentista per un certificato e per ritirare la panomarica e cerchero' di appronfondire meglio (è un professionista di poche parole)
Ho un altro appuntamento fissato comunque per giovedì in cui dovrebbe provvedere al ritrattamento del dente
Grazie infinite del tempo che mi ha dedicato
[#8] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Dalla sintomatologia da lei descritta bisogna ritrattare il dente in quanto il problema deriva dalla terapia endodontica pregressa.
Saluti
[#9] dopo  
Utente 451XXX

Iscritto dal 2017
Ma intanto è normale vivere con tutto questo dolore? Io non so proprio cosa fare Mi dicono di aspettare che l'antibiotico faccia effetto, ma quanti giorni ci vogliono?
Ho cominciato domenica mattina, è normale che il dolore sia lancinante e immutato dopo 3 giorni?
Mi dicono di sopportare il dolore
Ora, io non penso di essere particolarmente sensibibile al dolore, ma qui il livello di dolore quando finisce l'effetto del voltaren (un paio di ore), è 10
Attendo?
A me questo dolore pare anormale perfino per un mal di denti
[#10] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Attenda l'esito della visita odontoiatrica
e faccia verificare le ipotesi fatte al Collega .
Aspettiamo cosa intende fare.
Ci tenga informati.
[#11] dopo  
Utente 451XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno, aggiorno in seguito agli esiti della panoramica e del consulto con due odontoiatri
Dal referto della panoramica non emerge alcun granuloma apicale
Entrambi gli odontoiatri sono perplessi perchè da lastre e panoramica è possibile individuare (ma con scarsa certezza) la presenza di una zona piu' trasparente che pero' si trova al di sotto dei denti
In sostanza non riescono ad identificare un eventuale dente responsabile
Il dente del giudizio è incluso, ma "fermo" dal momento che non ha neanche le radici
Il settimo non ha nessun problema
Il sesto è devitalizzato e ricoperto, ma le radici sembrano perfette
Il mio dentista ha rimosso intanto la capsula e mi ha dato un altro appuntamento, senza sapere bene come procedere
Mercoledi ho terminato la terapia antibiotica
Il tremendo e invalidante dolore è quasi scomparso, ma ho il terrore che ricompaia
Ogni tanto sento ancora pulsare leggermente, la tonsilla corrispondente è un po' gonfia, così come i linfonodi
E' il caso di sentire un otorinolaringoiatra?