Utente 412XXX
Buonasera,
avrei bisogno di un consigli perchè sono preoccupata per mia madre (83 anni).
Oggi mi ha riferito di una mancamento che Le sarebbe accaduto 2 giorni fa.

Riferisce mio padre:
"Eravamo a tavola e avevamo appena finito di mangiare quando improvvisamente ha avuto un rantolo. Mi sono voltato a guardarla e mi ha messo paura perchè sembrava che non riuscisse piu' a respirare".

Riferisce mia madre:
"stavo bevendo un po' d'acqua quando improvvisamente ho visto tutto bianco, praticamente mi è andata via la vista. Poi ho sentito che lui mi dava dei colpetti sulle guance e mi chiedeva cosa avevo.
Di quello che dice lui non mi ricordo nulla."

Dice di non aver sentito alcun dolore ma di sentirsi tutt'ora un po' strana.
Un anno fa dopo una visita cardiologica effettuata perchè aveva un po' di affanno Le è stata diagnosticata una tachicardia e Le è stato consigliato solo di prendere delle pillole (non ricordo il nome in questo momento).

Ha un po' di problemi di circolazione negli arti inferiori e si sta curando per l'osteoporosi.
Non soffre di altre patologie importanti.
Ringrazio anticipatamente per la cortese attenzione


[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
ritengo in base a quanto lei descritto che sua madre debba necessariamente ed urgentemente essere visitata da uno specialista cardiologo e/o neurologo, visto che la perdita di coscienza (sincope) è in genere di natura cardiogena (tachi o bradiaritmie ad es) o neurogena (TIA ad es.) da richiedere spesso anche l'ospedalizzazione.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 412XXX

Iscritto dal 2007
EGR. Dr.
volevo ringraziarLa (scusi il ritardo) per la sollecita risposta.
Dopo aver letto quanto mi suggeriva, mi sono subito precipitata dal medico curante il quale dopo aver constatato che il cuore di mia madre aveva una frequenza di 43 battiti al minuto, ha richiesto una visita con codice rosso presso il pronto soccorso ed in seguito a questa, è stata subito ricoverata in terapia intensiva. Il giorno successivo è stata sottoposta ad un intervento di pacemaker.
Con il Suo aiuto credo di averLe salvato la vita.
GRAZIE.

[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile signora,
sono contento che sua madre stia meglio.
Auguri