Utente 360XXX
Gentilissimi specialisti,

da un paio d'anni devo prendere XARELTO, niente disturbi.
Ma un bruttissima concomitanza:
Le vene delle gambe sono diventate blu e visibili, e sono sorte due teleangectasie grandi quanto un palmo nella parte sopra il ginocchio, un po' all'interno.
Che fare?
A che specialista rivolgermi per toglierle?
A suo tempo su una parte di vena del polpaccio avevo fatto una scleroterapia, ma ora sono sorte nuovamente macchie blu anche lì.
Non vorrei togliere il farmaco di cui ho necessità.
Grazie!
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile Utente,
è possibile che la terapia cui è sottoposta possa accentuare le manifestazioni di una insufficienza venosa superficile.
D'altra parte non è ipotizzabile la sospensione del trattamento evidentemente prescritto per patologia rilevante.
Potrebbe sottoporre la condizione ad un Chirurgo Vascolare per valutare l'indicazione e l'opportunità di una terapia sclerosante, considerando tuttavia i limiti che anche su questa procedura comporta il farmaco in questione.
Una adeguata elastocompressione, almeno nel periodo autunno-inverno) e farmaci capillaroprotettori potrebbero essere molto utili.
[#2] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille della risposta.
Farmaci capillaroprotettori tipo quelli al mirtillo che presi a suo tempo per gli occhi?
E' possible utilizzare per le teleangectasie quelle terapie col laser di cui si legge?
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gli integratori a base di mirtillo e bioflavonoidi sono indicati.
Anche il laser, pur non essendo trattamento di prima scelta per questa applicazione, potrebbe essere una valida alternativa.