Utente 317XXX
Buon giorno a tutti, premetto che sono un tipo ansionso e che cerco ogni sintomo che ho su internet per poi scontrarmi con risposte sconcertanti...


Ho 24 anni, non bevo alcol se non in qualche occasione, ho un ernia iatale dignosticata due anni fa e un reflusso che curai a seguito di gastroscopia.

P.s MAI fumato una sigaretta in vita mia. Non pratico sporto e faccio una vita abbastanza sedentaria

Detto questo, ho iniziato ad avere dolori 3 settimane fa all'altezza della milza (dopo una settimana di tosse secca curata con antistaminico perchè pensavo si trattasse di tosse allergica dato che sono allergico a polline e polvere), un dolore che di solito uno sente quando dopo aver mangiato va a correre, io lo sentivo costante, preoccupato perchè non passava sono andato dal mio medico che toccandomi l'addome mi ha prescritto un ecografia. I dolori li sentivo dal lato sinistro in basso all'altezza della milza fino a un pò piu basso del torace e si irradiava quasi al centro e dietro la spalla sinistra... Effettuo ecografia ed è tutto nella norma, nessun riscontro se non qualche spasmo dovuto allo stress e all'ansia. Mi prescrive DEBURM, inizio ad assumerlo e i dolori si spostano all'altezza del cuore, non riesco a respirare bene perchè ho dolore e anche camminado questo si accentua e mi costringe a fermarmi. Non riesco a sbadigliare perchè mi punge molto e una sera mentre salivo le scale avevo affanno e mi sentivo stanchissimo, decido di andare in pronto soccorso e mi vengono effettuati esami del sangue ed elettrocardiogramma. Risultato: Tachicardia, battiti intorno ai 110, pressione 120-80.

Esami del sangue che hanno * sono questi: WBC 12,4 Valore di riferimento:4,4-11,3
Eosinofili 7,8 - Valore di riferimento : 0,9 - 2,9
EOS# 1,00 - valore di riferimento : 0,00 -0,50
Monociti 5,2 valore di rif : 5,5-11,7
Basofili 0,1 valore di rif: 0,2-1,0
Miglobina < 21,00 valore di rif : 28-72

I valori del cuore sono nella norma. Il medico richiede RX torace, nel referto scrivono: Addensamento basale destro, accenno di polmonite.

Mi prescrive siringhe di pennicillina per 6 giorni + paracetamolo per il dolore. Ora sono 3 giorni che faccio queste siringhe, una al mattino e una alla sera, miglioramenti ne vedo perchè riesco a tossire ma noto ancora un certo affaticamento nel fare le scale e il dolore al lato sinistro seppur attenuatosi rispetto a giorni fa comunque presente in caso di sbadiglio e sternuti. E' normale?

Poi volevo capire, io accuso dolore a sinistra, perchè si parla di addensamento basale destro? Grazie a chi mi risponderà e buon lavoro.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
perchè verosimilmente la causa del dolore all'ipocondrio sn nulla ha da condividere con la polmonite basale dx.
Anzi con il seguente referto:
"Addensamento basale destro, accenno di polmonite."
che è un referto sulla cui appropriatezza descrittiva è meglio stendere un velo pietoso.
Peraltro io non la posso valutare e non posso vedere la lastra e l'ecografia: devo attenermi a quello che lei mi posta.
Una leucocitosi modesta, una formula leucocitaria in cui non ci sono nemmeno i neutrofili e i linfociti, un referto radiologico che fa soridere e una riferita ecografia addominale normale.
Il fatto che clinicamente stia meglio è un buon segno.
Il suo Curante potrà scegliere di continuare a seguirla lui o inviarla da uno pneumologo.
Mi faccia sapere come evolvono le cose, se vorrà.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2013
Mi scusi per l'ignoranza, non le ho postato i valori dei Neutrofili e Linfonciti perchè rientrano abbondantemente nella norma seguendo i valori di riferimento..

Ora quello che vorrei capire sono questi EOSINOFILI.. cioè possono essere realmente sintomo di accenno di polmonite ?

Poi in tutta sincerità, penso io che io stia meglio non tanto per la pennicillina ma perchè è come se man mano il dolore stesse andando via da solo, magari è grazie alla pennicillina ma leggevo che questa funziona solo in presenza di polmonite di origine batterica, senza aver fatto un esame sul muco (che comunque non espettoro ) ho solo tosse secca che non riesco a capire se è allergica o meno.. come fanno capire se è di tipo batterico o virale?

In ogni caso mi consiglia di ripetere una rx toracica magari in struttura privata? p.s ho dimenticato di dirle che quella sera in p.s mi hanno misurato la febbre ed era a 37.2, l'ho misurata in questi giorni ed è stabile a 36.50-36.80

E possibile a questo punto pensare che anzichè scrivere addensamento basale sx abbiano scritto addensamento basale destro?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Ah non le saprei proprio dire. Non ho nulla pr le mani.
Vada a visita da un bravo pneumologo e risolverà tutti i suoi dubbi.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.