Utente 486XXX
Buonasera, vi disturbo perché sono molto preoccupato, molto probabilmente questa tipologia di consulto vi è stato già chiesto ma ci chiedo cortesemente di rispondermi. ...allora sono 10 giorno che soffro di febbre pomeridiana notturna con temperatura dai 37 si 37,7....il mio medico inizialmente pensava ad una infezione delle vie urinarie, mi ha prescritto un antibiotico levofloxacina , è da 4 giorni che lo assumo ma non ho avuto risultati...i sintomi che presentò sono un Po di stanchezza spossatezza credo dovuto più ad un discorso emotivo ...da 10 giorni ho tosse secca saltuaria. ......ho paura co ne credo la maggioranza di chi vi ha scritto che possa trattarsi di qualcosa di serio....ho chiesto al mio medico di fare una radiografia e tampone faringeo o qualcosa del genere ma secondo lui non c'entra nulla......lui continua ad insistere che si tratta di infiammazione urinaria.....cosa mi consigliate???... (cambia medico)..dimenticavo 41 anni.....maschio...
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
cosa le si può consigliare a distanza per via telematica senza valutarla e senza sapere niente di lei?
La risposta le sembrerà scontata ma è quella di sentire un parere di un Internista, esperto e valido, che abbia capacità professionali superiori a quelle del suo medico che invece mi paiono molto basse.
Di più via computer non è dato di fare.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 486XXX

Iscritto dal 2005
Grazie per la risposta ...intanto stamattina ho fatto una radiografia al torace e risulta tutto nella norma, da un consulto in malattie infettive, il dottore dopo avermi visitato addome torace linfonodi gola...trovando tutto nella norma mi ha prescritto delle analisi emocromo ves pcs alt ast ebv igG igM urine urea creatinina....vediamo unpo dall'esito di questo esami si prenderanno dei provvedimenti....un saluto
[#3] dopo  
Utente 486XXX

Iscritto dal 2005
Volevo aggiungere che il dottore del reparto di malattie infettive mi haconsigliato di prendere della aspirina 2 volte al giorno dopo i pasti principali x 3 gg.bene oggi ho iniziato ed non ho avuto nessuna febbre...devo considerarla una cosa positiva??? Nel senso che una semplice aspirina abbia tamponato la febbre vuol dire chr sono da escludere infiammazioni causate da malattie gravi????
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
non credo.
L'aspirina è un ottimo antipiretico e che le cali la febbre dopo la sua assunzione è il motivo per cui clinicamente l'acido acetilsalicilico viene usato più di frequente anche in automedicazione.
Dica all'infettivologo di trovare la CAUSA della febbre.
Buona domenica,
Dott. Caldarola.
[#5] dopo  
Utente 486XXX

Iscritto dal 2005
Ho l'esito degli esami del sangue....allora le scrivo i valori fuori dalla norma : cytomegalovirus igg 71,5 igm 13,55 , Epstein barr vca igm 0,00 vca igg 1,68, alt 141 ast 81--- proteine c reattiva 9,91, emocromo NE 32,8 LI 55,7 per il resto valori nella norma...ho chiamato il dottore del reparto di malattie infettive che mi ha prescritto gli esami, gli ho comunicato i risultati e mi ha risposto di non fare nulla che tutto sarebbe sparito così come è arrivato....magia.......l'unica cosa di ripetere gli esami del megavirus tra 15 giorni......cosa ne pensa è un virus da sottovalutare?....devo fare altri accertamenti x eliminare eventuali patologie più gravi....esiste una cura per questo virus??? Ma soprattutto quello che mi preme di più è questo....ho 2 figlie di 9 anni e la più piccola 6 mesi quali precauzioni devo usare ....considerando che fino ad oggi non ne ho usate....mi chiedo avranno contratto pure loro il Cytomegavirus...la saluto sempre gentilissimo per la cortesia ed il tempo che dedica
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
E' verosimile che abbia una citomegalovirosi.
Passerà da sè.
A volte gli stessi bambini sono i vettori paucisintomatici del virus.
Per quanto riguarda la prevenzione tenga conto che il virus è contenuto nella saliva ed è trasmissibile per via aerea.
Ne tragga le conclusioni ma senza fobie inutili.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#7] dopo  
Utente 486XXX

Iscritto dal 2005
Buongiorno dottore oggi ne è spuntata un'altra....il mio medico pensa che in considerazione del fatto che il cytomegavirus stia presentando dei sintomi vuol dire che io sono un soggetto immunodepresso ( ho avuto una polmonite a 13 anni boo), quindi tenendo conto dei valori delle transaminasi alte ALT 141 lui è convinto che io abbia epatite C .....e continuiamo con le seghe mentali....un'altra notte in bianco...stamattina analisi per epatite ......lei cosa ne pensa ..potrebbe esserci correlazione tra cytomega e epatite...oppure è il contrario che il cyto causa le transaminasi alte?
[#8] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
il CMV causa classicamente un movimento delle transaminasi.
Fare un HCV Test con una CMVirosi in corso non è molto corretto perchè si possono avere falsi positivi per fenomemi di cross reaction.
L'Infezione sistemica da CMV non è affatto indice di immunosoppressione.
Alla luce di tutti questi dati io non so lei che cosa aspetti realmente a cambiare medico.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#9] dopo  
Utente 486XXX

Iscritto dal 2005
Buonasera dottore le comunico gli esiti degli ultimi esami...HCV negativo BILIRUBINA TOTALE E FRAZIONATA nella norma HBsAg negativo PROTIDOGRAMMA nella norma GAMMA GT 85,9 valori normali 11-50......Ecografia addome....MILZA di dimensioni aumentate 16x10,6 a contorni ecostruttura regolari. Vicino all'ilo splenico si segnala una piccola formazione rotondeggiante di cm1,6 della stessa ecogenicita della milza da considerare in prima ipotesi milza accessoria ed in seconda linfadenopatia, tenuto conto che poco vicino si osserva un'altra piccola formazione rotondeggiante cm1,7 compatibile con linfoadenopatia ( potrebbe essere giustificata da infezione da CMV) ...FEGATO COLECISTI PANCREAS RENI VESCICA AORTA ADDOMINALE VENA PORTA VENE SOVRAEPATICHE VIE BILUARI tutto nella norma anche se l'esame è disturbato da notevole meteorismo intestinale. .......le volevo chiedere un parere sul discorso MILZA....un'altra cosa la febbre è passata ma mi sento le gambe pesanti e pesantezza stanchezza alla testa e occhi....la ringrazio per la sua disponibilità saluti...
[#10] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Buonasera,
la splenomegalia è compatibile con l'infezione da CMV.
Non avendo effettuato io l'eco non posso esprimermi sul referto: è verosimile che si tratti di linfonodi rettivi più che di una milza accessoria, dato che l'esame viene segnalato di scarsa qualità per la presenza di meteorismo.
Lo ripeta tra 1 mese e vedreno come evolve la situazione.
Non mi pare che lei debba preoccuparsi più di tanto: piuttosto con 16 cm di milza stia attento a non fare sforzi, ricevere colpi all'addome, e qualt'altro è assimilabile, perchè il pericolo di rottura di milza potrebbe diventare concreto e rappresentare una urgenza chirurgica.
Stia a casa a riposo.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.