Utente 916XXX
Buongiorno,
sono una donna di 43 anni di Piacenza.
A seguito dell'insorgenza di una trombosi della vena succlavia di sinistra mi e' stata diagnosticata mediante ecocolordoppler dinamico una sindrome dello stretto toracico superiore bilaterale.
Attualmente sono in terapia con anticoagulani e la vena si e' ricanalizzata ma e' nettamente peggiorata la sintomatologia dolorosa bilaterale che mi crea grosso ostacolo nell'espletazione delle attivita' lavorative e della vita quotidiana.
La fisioterapia mirata non ha sortito alcun effetto.
Pertanto mi e' stato proposto l'intervento chirurgico.
Essendo un distretto anatomico particolare ed un intervento delicato credo che lo debba eseguire un chirurgo di provata esperienza e con vasta casistica.
Potreste indicarmi quali sono i piu' accreditai e validi centro per la cura di questa malattia?
Vi ringrazio
[#1] dopo  
Dr. Massimo Pisacreta
32% attività
0% attualità
12% socialità
ARONA (NO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Gentilissima Signora,
prima di pensare ad una soluzione chirugica del suo problema è necessario inquadrarlo con estrema precisione. I tipi di sindrome sono molteplici e coinvolgono vari livelli dello stretto toracico.
Un centro specializzato per la fisioterapia mirata come lei la chiama (che la invito a ritentare) si trova presso l'Ospedale Gaetano Pini a Milano.
Uno dei centri chirurgici più accreditati è senz'altro quello del Prof. Chiesa al San Raffaele di Milano.
Cordialità