Utente 451XXX
Buonasera,
Da gennaio presento ghiandole ingrossate nel collo, inguine e ascelle, che da ecografia non risultano problematiche.
Purtroppo ancora ad oggi non si sgonfiano e non riesco a capire da cosa sia causato tutto ciò.
-ho fatto esami del sangue e non mostrano nulla
-ho fatto visita ad un nodulo al seno
-ho fatto una visita da un ematopatologo
-visita dermatologica
Il mio medico di base che è un infettivologo pensa che siano rimaste ingrossate da quando ho avuto la mononucleosi (2011) oppure che sia una somatizzazione da stress.
UN'altra dottoressa invece pensa che mi si sia riattivatus il virus della mononucleosi.
Qualcuno ha idea di cosa potrebbe essere??

Altra questione invece che mi preoccupa...
Prendo la pillola yaz da un anno e lo scorso mese ho preso la prima pillola del blister un giorno dopo per un episodio di vomito.
Ho protetto i rapporti successivi e l'ultimo rapporto prima della dimenticanza risaliva a 14 giorni prima.
l'emorragia da sospensione del vecchio blister è stata regolare (in relazione all'ultimo rapporto non protetto)

E' possibile che dimenticando la prima pillola io presenti spotting oggi, una settimana prima del previsto ciclo??

Grazie a tutti
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
12% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
se ha fatto queste visite da tutti questi medici compreso il suo medico curante che è ematologo, credo che o ha trovato davanti a lei una serie di inetti o più verosimilmente i suoi linfonodi non sono da temere.
Se la dottoressa pensa che sia una riattivazione della mononucleosi del 2011 ci sono esami opportuni per dimostrarlo: è inutile parlare senza agire. Glieli faccia fare questi esami.
In quanto a me se non la visito e non valuto la sua linfoadenopatia non posso pronunciarmi certo per via telematica.
La sposto in Ginecologia per una risposta qualificata sulla pillola e lo spotting.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.