Utente 185XXX
Salve!
Sono una ragazza di 23 anni , ipocondria seguita fino a tempo da psicologicamente .
Un mese fa circa ho scoperto toccandomi il collo una specie di gonfio dalla parte destra , mi sono allarmata subito e quindi sono corsa dal medico , che mi ha visitata e mi ha detto di stare tranquilla perché al tatto sembrava tutto apposto mi ha dato una cura antibiotica per 6 giorni finita la cura ho aspettato che so sgonfiasse , ma niente ancora era li e mi sono anche accorta insieme al medico xhe sotto a quello più gonfio ce n'era un altro che era gonfio un po meno di quello , quindi per toglierci ogni dubbio abbiamo fatto un ecografia al collo , ma dell'eco è risultato tutto ok nessuna preoccupazione secondo loro e secondo il mio medico , per sicurezza mi ha prescritto un altro ciclo di antibiotici altro 6 giorni aspettando che si sgonfiassero in base a cosa diceva il medico 15/20 giorni ed invece niente sono ancora qui gonfi . Io vorrei capire la causa so che ce ne sono davvero molte ma , una conferma mi farebbe tranquillizzare di più , non mi fanno dolore al tatto è come se io non gli avessi proprio . Però mi sono davvero scocciata di questo problema , che mi si riversa psicologicamente addosso ho pensato davvero di tutto , le peggio patologie o problemi mi stanno anebbiando la testa ! Giorni fa sono stata dal medico per un controllo pressione e peso , perché sono seguita da una dietista per il mio peso ho perso già una decina di kg e questo è lunica cosa che mi rende felice , parlando di altro il dottore mi ha detto di aspettare un altro po' e che se non si sgonfia devo intervenire operandomi chirurgicamente già mi sale l'ansia ! Puo essere qualcosa di grave ? come funziona l'operazione ? Complicanze ? Perché non sgonfiano ?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
mi può riportare cortesemente il referto della ecografia al collo?
Su qual base il suo medico ha pensato di farle fare la terapia antibiotica?
E su quale base parla di asportazione dei linfonodi? Sono molto voluminosi?
Ha fatto degli esami di sangue?
Quanto sono grossi questi linfonodi?
Senza questi dati, non solo è impossibile farmi un quadro della situazione, ma parlare di togliere i linfonodi senza escludere cause banali che possano farli gonfiare (Mononucleosi, Citomegalovirosi, Toxoplasmosi...) è mettere il carro davanti ai buoi.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
La risposta dell'eco dice :che la tiroide è in sede di regolare morfologia. Assenza di formazioni solide nodulari . porzione istmica nella norma . nessun segno di iperafflusso del microcircolo . Alcuni linfonodi con dimensioni aumentate con morfologia ed ilo vascolare conservati , si riconoscono uno sottomandibolare bilateralmente a sede retro auricolare destra , il maggior di 27 mm nellasse maggiore, a sede angolomandibolare destra, di verosimile significato reattivo -flogistico . a livello di tumefazione palpabile a sede retro articolare destra si riconosce linfonodo con morfologia ed ilo vascolare conservati, di circa 13 mm nell'asse maggiore di verosimile analogo significato. I reperti meritano correlazione clinico - laboratoristica ed evenutual controllo ecografico a distanza dopo terapia medica . non sono evidenti significative linfoadenomegalie latero- cervicali da nessun lato. Nei limiti della.normla ghiandole sottomandiboalri e parotidi.

Credo che mi abbia dato gli antibiotici credendo che era un infezione o magari non so un infiammazione sinceramente dottore non lo so. Non so perché vanno asportati credo che dovrei parlarne con il dottore . Ho fatto gli esami del sangue 3 mesi fa e un mesetto fa circa perché non andavano molto bene a livello di infezioni secondo il dottore potevo aver avuto una mononucleosi ma non ne era sicuro , poi era venuto fuori che avevo l'acido urico sballato , ma rifancendoli l'acido urico con una sana alimentazione era tornato nei valori normali . Poi dopo che ho scoperto il linfonodo non me li h più richiesti , forse perché appunto due settimane prima gli avevo fatti e non c'era particolari problemi , sto solo attendendo di fare un eco al fegato !
Magari se vuole le allego anche gli analisi !
Ah , mi ero anche forata gli orecchi ovviamente dal gioielliere e avevo avuto problemi all'orecchio sinistro e forse quelli possono esser correlati ? Non so..
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
Un linfonodo di quasi 3 cm deve essere tenuto sotto controllo.
Lei non aveva parlato di queste dimensioni cospicue.
Il fatto che sia conservata l'architettura ecografica e che appaia reattivo è comunque un segno tranquillizzante.
Le consiglio di rivolgersi presso una Unità Operativa di Oncoematologia Universitaria della sua Città, dove potrà essere valutata a fondo e dove se nevcessario si potrà considerare la biopsia del linfonodo.
Passare da un medico all'altro non le farà viceversa concludere nulla.
Mi faccia sapere se vorrà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
Certo !! Le farò sapere ! Secondo lei può essere grave ? Si tratta di cose non risolvibili?
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cara Signorina,
prima si fa diagnosi e poi ci si fascia la testa o si lasciano i capelli al vento.
Vedo che lei li ha lunghi.
Non cada nel panico e vada a farsi vedere da Colleghi qualificati: sono sicuro che tutto si ridolverà in una bolla di sapone.
Buona domenica.
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore le dirò buona domenica anche a lei!
[#7] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
Salve dottore ho fatto l'eco al collo scorsa settimana sembra notevolmente sgonfiati e secondo il dottore e la dottoressa che mi ha fatto l'ecografia stanno tornando praticamente al punto di partenza mi hanno detto di stare tranquilla e che adesso va tutto bene grazie per il Suo interessamento!