Utente 424XXX
Buon pomeriggio egreggi dottori vi contatto in merito ad una domanda che vorrei porvi, sono un operatore sanitario , volevo sapere a che percentuali la saturazione controllata con ossimetro viene definita grave? Spesso abbiamo pazienti allettati con saturazione ad 85%so che si parla a questi livelli di ipossiemia severa, volevo chiedervi a che soglia i valori percentuali diventano critici ?in attesa di risposta cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile utente i pulsossimetri forniscono dati piuttosto grossolani di saturazione di ossigeno, in quanto dipende molto dall'ematocrito del paziente , se e' vasocostretto, se ha freddo o caldo, se ha anche uno smalto protettivo per le unghie...

Inoltre misura l'emoglobina "legata" ad altre molecole: per esempio nell'avvelenamento da monossido di carbonio si muore tranquillamente con un pulsossimetro che segna 99% di saturazione.

Detto questo valori sotto 90% indicano problemi seri di scambio polmonare , i quali a loro volta possono essere cronici od acuti.

Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 424XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille per la delucidazione professor cecchini