Utente 449XXX
Gentili dottori, chiedo un consulto per mio figlio di 16 anni, che soprattutto tra ieri ed oggi mi riferisce una continua sensazione di malessere tipo febbre. Mio figlio non riesce a descrivere bene i sintomi, ma sente come una compressione alla testa, confusione, fiato corto nella respirazione, sensazione di ovattamento, mal di testa e stanchezza persistente. Una settimana fa è svenuto e lo abbiamo portato al pronto soccorso, ha fatto esami del sangue, elettrocardiogramma e in precedenza ha fatto anche un ecocardiogramma. hanno suggerito una possibile diagnosi: ”sincope vasovagale” e ci hanno detto di fare degli esami specifici, ma che comunque non era niente di grave, e per questa stanchezza continua hanno detto che poteva essere una sindrome da affaticamento cronico. In questi giorni riferisce anche delle crisi, dice che gli si offusca il cervello e in quel momento non capisce dov’è, come se dovesse svenire.
Lo stato iniziale di malessere è iniziato a settembre 2015 quando frequentava una palestra, iniziando attività in sala pesi blanda; dopo qualche tempo avverte debolezza (come se avesse influenza) e dopo pochi minuti di tapis roulant vedeva offuscato. Le cose sono precipitate fino a che da inizio di agosto 2016, periodo in cui è stato ricoverato presso un reparto di endocrinologia per sospetto morbo di cushing (presentava striature braccio), ha effettuato numerosi esami del sangue, tac e risonanze magnetica dell’ipofisi di cui per fortuna non è risultato niente. Volevo aggiungere che quando alla sera si mette a dormire dopo qualche minuto ha come dei sussulti, dei mancamenti e riferisce inoltre che quando dorme i sintomi aumentano, dice che l'ultima volta che si era sentito cosi male era quando da piccolo aveva la febbre molto alta.
Visti i sintomi oggi abbiamo guardato su internet che esiste una malattia che può essere facilmente confusa con altre malattie, la malattia di lyme, di cui a differenza di altri esami non sono ancora stati fatti accertamenti. Secondo il Vostro parere è necessario effettuare ulteriori accertamenti anche per altre malattie? Le spinte all'interno della testa (una sorta di male nel cervello) può essere invece creato da infiammazioni ai nervi o causato da patologie respiratorie o circolatorie? Ringrazio in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
non prenderei assolutamente in considerazione la Borreliosi di Lyme.
Piuttosto che circoscrivervi al virtuale, consulti telematici compresi, dalto che suo figlio dal 2015 presenta una sintomatologia neurologica io le consiglierei di portarlo a visita presso un Istituto di Eccellenza Neurologica come il Carlo Besta a Milano.
Si sono fatte le ipotesi più strambe, persino il Cushing, per una stria sul braccio. A prescindere dal fatto che un Cushing può dipendere anche da un adenoma surrenalico che quindi esclude la patologia ipofisaria, un vero Cushing ha sintomi che vanno ben al di là di qualche smagliatura sul braccio.
E' stato mai escluso che suo figlio sia epilettico, piuttosto?
Ecco credo che tutto questo al Besta verrebbe adeguatamente valutato.
Ci pensi.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 449XXX

Iscritto dal 2017
Gent.mo Dottore, La ringrazio innanzitutto per la Sua cortese risposta, e ascolterò il Suo consiglio; dopo gli ultimi accertamenti prenoteremo una visita presso il centro che ha consigliato.

Grazie ancora e cordiali saluti