Utente 916XXX
Salve, pongo un quesito generico la cui risposta spero possa essere utile non solo a me.
Dopo un rapporto occasionale non protetto, in assenza di evidenze quali macchie, escrescenze, perdite strane (se ci sono state magari sono passate inosservate e ora non presenti), a parte gli ovvi screening per hiv ed epatiti (con i relativi periodi finestra di attesa), quali altri esami mi consiglierebbe affinchè possa riprendere la normale vita sessuale con la partner di sempre senza metterla a rischio di infezioni?

Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Le malattie veneree sono sovente un "mondo oscuro" : esse possono dar manifestazioni "paucisintomatiche" o del tutto "asintomatiche" pur mantenendo il loro potere infettivo ed infettante.

per tale ragione, non è mai corretto dal punto di vista specialsitico venereologico, indirizzare un paziente in maniera "sterile" verso questo o quel test specifico - e proprio per questo - selettivo per una patologia.

Per la massima utilità di chi usufruisce di questo servizio, è necessario comprendere che la salute del paziente non può essere tutelata se non con una corretta valutazione diretta e specialistica (venereologica in tal caso) volta alla validazione della intera storia clinica del paziente.

di Malattie sessualmente trasmissibili ce ne sono moltissime e non per forza tutte relegate a quelle classicamente evincibili: inoltre situazioni come microcondilomatosi, malattia da Pox virus, patologie protozoarie e batteriche, non possono essere valutate da un paziente.

spero abbia compreso la necessità di determinarsi con serenità e determinazione presso la sede specialistica Venereologica per il suo bene e di chi le sta accanto.

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 916XXX

Iscritto dal 2008
Nel ringraziarLa della prontissima risposta, mi permetto di farLe notare che la certezza di rivolgersi di persona allo specialista per una approfondita visita è indiscussa ma non sempre in questi casi facilmente percorribile (come si giustifica in ambito familiare una visita del genere ?).
Nella mia domanda mi riferivo a screening per quanto non ha evidenza dermatologica alcun o, se ne ha avuta, è passata inoosservata.
Grazie di nuovo per l' attenzione.

Saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Semplicemente, gentile utente, un paziente maggiorenne può indubitabilmente effettuare una visita di tal genere mantenendo indenne la sua privacy con chiunque Egli voglia.

Per il resto ribadisco quanto asserito nel precedente consulto: solo il venereologo può ricostruire una storia clinica connessa con MST e disporre la strada adatta per chiarire: esami a caso non servono a nulla.

cordialità.

[#4] dopo  
Utente 916XXX

Iscritto dal 2008
Di nuovo Grazie.

Saluti.