Utente 445XXX
Salve dottori,sono un ragazzo di 22 anni, vi scrivo in quanto ho un problema che mi sta ossessionando da non poco.
Parto con il dirvi che sono un ragazzo abbastanza ansioso, per cui molto spesso mi preoccupo per cose davvero inutili.
Non so dirvi se questo linfonodo è presente da poco tempo o da anni ( perchè in passato mi pare di averlo notato), ho effettuato diverse visite in ospedale, tra cui esami del sangue per vedere se avevo infezioni nell'organismo,tac toracica e successivamente una ecografia nella zona del collo(tutti gli esami risultati ok) , quest' ultima ha evidenziato ciò che segue :
ECOGRAFIA COLLO LINFONODI

Esaminati,senza rilievi patologici,Ghiandole Salivari [Parotidi e sottomandibolari] Tiroide e Paratiroidi
Segnaliamo Invece:

Linfatico Laterocervicale (stazioni sopraioidee,sottoioidee e sopraclaveari) Evidenza di reperti iperplastic, i maggiori di 15mm in sede retromandibolare sia dx che sin, con caratteri (ratio asse max/min >2 ilo vacolare ben rappresentato, vascolrizzazione ilare, uniformità eco strutturale corticale) reattivo infiammatori a pertinenze distrettuali la cui genesi non è comunque ecograficamente discernibile.

Sia il medico di base che quello dell'ecografia mi hanno detto di stare tranquillo e di non preoccuparmi, ho già fatto una terapia di anti infiammatori ma non mi ha fatto nulla, ora son già più di 2 mesi che c è l ho e non è ne aumentato e ne diminuito.
Tengo a precisare che circa 3 mesi fa ho effettuato una seduta di laser q switch per rimuovere un tatuaggio proprio dalla parte sinistra del collo e inoltre, ho sofferto a causa dei denti del giudizio sempre 3/4 mesi fa che mi avevano provocato problemi alla mandibola, in quanto non riuscivo a muoverla completamete...secondo voi può essere dovuto a qualcuno di questi fattori?
oppure magari il pigmento del tatuaggio fatica ad uscire dal organismo e mi sta creando problemi ai linfonodi? ve lo chiedo perchè non ho idea se sia normale che un linfonodo persista per mesi o addirittura per anni.
Inoltre durante l ecografia mi è stato detto che in entrambi i lati ho 2 linfonodi della stessa grandezza, ma io onestamente palpando e deglutendo, ne noto solo uno a sinistra.
spero davvero che mi diate una mano, giusto per capire se e che visite fare.

Vi ringrazio molto,
Cordiali Saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
mi pare che la sua situazione, per quanto si possa valutare da un consulto telematico, sia di assoluta tranquillità.
L'ecografia è tranquillizzante in modo assoluto.
Credo che Ella debba prenderne contezza e placare la sua ansia: se l'ecografista le ha segnalato due linfonodi simmetrici, mi scusi ma come fa a smentirlo lei che profano, perchè si interessa d'altro, una palpazione l'infonodale non la sa fare?
Lasci stare tranquilli quei linfonodi e li ricontrolli tra un mese, tanto meno se li palpi, perchè li infiamma.
Ci sarà una causa infiammatoria che io telematicamente non posso valutare: non certo si tratta del pigmento del tatuaggio.
Si tranquillizzi.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 445XXX

Iscritto dal 2017
la ringrazio dottore, al limite aspetterò fino a settembre e in caso rifarò qualche esame su consiglio del mio medico curante,riguardo alla palpazione dei linfonodi forse non me ne accorgo perchè quello di destra magari si trova più in profondità... poi se non le reco alcun disturbo vorrei chiederle un ulteriore informazione a riguardo, ma se un linfonodo è reattivo, c è possibilità che se trascurato diventi qualcosa di peggio? ad esempio linfoma e robe simili? mi scusi l'ignoranza in materia.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Salve,
un linfonodo reattivo non diventa un linfoma e tende a ridursi di dimensioni con il tempo.
Si tranquillizzi pure.
Saluti Cordiali,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 445XXX

Iscritto dal 2017
Grazie ancora dottore, gentilissimo!
Buona giornata.
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Di nulla!
Buona serata,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 445XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore!
Chiedo scusa se torno a scriverla, volevo semplicemente tenerla al corrente sull'andamento della vicenda.
A circa un mese il linfonodo al collo non si è ne sgonfiato e ne aumentato di volume, rimane sempre duro e fisso, è possibile che resti così anche per tempi davvero molto lunghi (anni per intenderci) nonostante sia reattivo?
Poi volevo chiederle un ultima cosa, andando oggi dalla dottoressa mi son fatto palpare la zona della pancia, e si sentono tanti piccoli linfonodi ( davvero molto piccoli, tipo un chicco di riso) duri e confermati dalla dottoressa, io come per il linfonodo sottomandibolare, penso di averli da molto tempo, perchè anni fa credo che li notai ma non gli detti peso. La dottoressa ha ipotizzato che io sono un tipo di persona con una attivita linfonodale molto attiva senza alcuna preoccupazione ( anche nell interno coscia ne ho sempre avuti qualcuno ) come ha potuto vedere anche lei gli esami di 2 mesi fa sono perfetti ed io a parte il caldo che butta giù, sto bene , secondo lei è possibile?
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Guardi,
sebbene una micro - poli - linfoadenia rientri nei limiti fisiologici, se io non la palpo non posso capire se lei è "pieno di piccoli linfonodi" ed ha un'attività linfonodale molto "effervescente" oppure se lei e la sua dottoressa palpate un pannicolo adiposo sottocutaneo molto rappresentato o edematoso.
Lo stesso discorso vale per il linfonodo più grosso: se le dimensioni restano stabili nel tempo sicuramente è un segno di tranquillità: tuttavia almeno una volta all'anno il linfonodo deve essere controllato ecograficamente.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 445XXX

Iscritto dal 2017
Ho capito dottore, purtroppo ho il brutto vizio di pensare sempre male ad ogni cosa che mi capita nella vita,riguardo alla parete addominale non ho ne gonfiori e ne dolori,rossori ecc, me ne accorgo di averli solo se li tocco... e stimolandoli a volte mi pizzicano un po, ma come le ho già accennato credo di averli da molto tempo.. ad ogni modo l'unica cosa che mi preoccupa è il fatto che più palpo la parete addominale e più li sento...
ma come dice lei ovviamente bisognerebbe fare un'altra ecografia per togliere ogni dubbio.. se secondo lei non è una urgenza vedrò di fare qualche esame a settembre e se gli fa piacere la terrò aggiornato riguardo gli esiti.
Grazie mille per la sua disponibilità !
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Salve,
mi informi quando vuole.
Ma veda di trascorrere una estate spensierata se le sia possibile.
cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#10] dopo  
Utente 445XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille Dottore, farò del mio meglio !