Utente 836XXX

Gentili dottori, vi ringrazio per quella che sarà la vostra risposta e sarete disponibili a seguire la mia situazione.
Circa 1 anno fa io e il mio compagno abbiamo deciso per una gravidanza. Dopo 10 anni di pillola Minulet d'accordo con la mia ginecologa ho smesso l'assunzione. Avendo l'ovaio micropoliscistico non ho mai avuto un ciclo regolare, anzi anche assente per mesi.
Rassumendo la mia situazione: UM da pillola 30/03/16 poi un ciclo naturale il 20/05/2016. da quel momento assenza di ciclo, che è ritornato a dicembre solo dopo l'assunzione di Progeffik ovuli per 10gg. Ho continuato Progeffik assumendolo dal 16°al 25° del ciclo, e le mestruazioni arrivano dopo circa 5gg.
Nel frattempo ho assunto Chirofert 2 volte al gg che da 3 mesi mi è stato sostituito da Inofolic. Dopo l'ultimo ciclo post Progeffik (smesso sotto consiglio della mia ginecologa) ho avuto al 16° delle perdite marroni che sono durate per 6gg. Ad oggi il ciclo non è ancora arrivato ma non so se considerare ritardo dal vero ciclo dell'8 maggio oppure considerare ciclo quei giorni di perdite marroni.
Attendo un vostro consiglio, mi preoccupa un pò dover fare un test di gravidanza ogni mese considerando le mie mestruazioni irregolari anche di parecchi mesi.
Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Raffaele Carputo
24% attività
12% attualità
12% socialità
CAVA DE' TIRRENI (SA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2017
Prenota una visita specialistica
Buonasera,
lei presenta dei cicli probabilmente anovulatori legati a sindrome dell'ovaio policistico. Da come racconta è già un anno che cerca una gravidanza senza ottenere risultati. Al momento attuale prima di prendere qualsiasi iniziativa farei un test di gravidanza. Nel caso fosse negativo valuterei insieme al suo ginecologo/a se lo ritiene opportuno (se le altre componenti dello studio di fertilità sono normali) di realizzare dei monitoraggi con induttori dell'ovulazione (tipo clomifene o letrozolo) e realizzare relazioni mirate. Nel suo caso specifico questo tipo di condotta vi può dare una percentuale di gestazione mensile tra il 20-25% (come per il resto delle coppie sane senza problemi di anovulazione).
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 836XXX

Iscritto dal 2008
grazie mille della risposta dott.carputo. la terrò aggiornato.
solo una cosa, quale data devo considerare come UM, quella dell'8 maggio (ciclo avuto dopo sospensione da progeffik) oppure le "perdite" marroni di 6 giorni avute dal 16° giorno?
ringrazio in anticipo
[#3] dopo  
Dr. Raffaele Carputo
24% attività
12% attualità
12% socialità
CAVA DE' TIRRENI (SA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2017
Buongiorno,
è corretto considerare come data dell'UM l'8 maggio. Mi tenga informato dell'evoluzione della sua situazione.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 836XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera dott. Carputo
il test di gravidanza è negativo ed io sono quasi a 2 mesi di ritardo del ciclo mestruale e mi aspetto che potrebbero diventare molti di più se non si interviene con medicinali quale progesterone o altro che mi faccia tornare le mestruazioni come già capitato in passato.
La mia ginecologa mi disse che la cura con Inofolic avrebbe molto probabilmente risolto e portato ad una regolarità del mio ciclo, ma quanto dovrò aspettare perché ciò avvenga?
Esistono degli esami che indichino se ho o meno ovulazione?
Lei come mi consiglia di agire? Ringrazio anticipatamente
[#5] dopo  
Dr. Raffaele Carputo
24% attività
12% attualità
12% socialità
CAVA DE' TIRRENI (SA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2017
Buonasera,
i preparati a base di Myo-inositolo o D-chiro-inositolo sono dei trattamenti promettenti per il trattamento delle alterazioni metaboliche associate alla sindrome dell'ovaio policistico. Ciononostante le metanalisi (risultato finale derivante dall'aggregazione di vari studi) non hanno dimostrato al giorno d'oggi un'aumento della percentuale di gravidanza e nato vivo nelle pazienti che lo hanno utilizzato. Quindi questo trattamento non deve essere la base portante per la ricerca della gravidanza nel suo caso. Per valutare la presenza dell'ovulazione ci sono dei test in urina, si può dosare il progesterone del sangue, ma tutte queste procedure non aumenteranno la sua probabilità di concepire (ci sono vari lavori scientifici al rispetto). L'unico modo di garantirle una percentuale mensile di gravidanza normale è farla ovulare. Già nel post precedente le ho parlato degli induttori dell'ovulazione come clomifene e Letrozolo. Sono dei trattamenti non impegnativi che potrebbero darle quello che cerca ossia una gravidanza. La maggior parte delle gravidanze con questi trattamenti cadono nei primi 3 mesi di trattamento. Si può consigliare però di fare anche 6-9 mesi di trattamento.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 836XXX

Iscritto dal 2008
grazie della sua risposta dottore, la terrò aggiornato