Utente 394XXX
Buongiorno, è diverso tempo che ho forti dolori alla spalla. Ho fatto recentemente una RM con risultato:
"Artrosi acromion-claveare con impronta sul sovraspinoso. E' presente acromion di tipo II.
Ridotto lo spazio sub-acromiale.
Modesto versamento nella borsa sottoacromion-deltoidea (SAD) .
Disomogeneo il sottospinoso,parzialmente lesionato al II medio distale.
Non significative alterazioni di segnale in corrispondenza del piccolo rotondo, sovraspinoso e
sottoscapolare.
Il capo lungo del bicipite appare in sede assottigliato con minimo versamento nella sua guaina.
Il cercine fibro-cartilagineo glenoideo risulterebbe nella norma.
Non significative alterazioni di segnale a carico degli elementi scheletrici esaminati.
Nei limiti fisiologici la quota fluida articolare.
Regolare il trofismo muscolare"
Chiedo gentilmente una spiegazione sul termine acromion di tipo II e se sia opportuno un intervento chirurgico per risolvere il problema.
grazie
buon lavoro

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Marina Faccio
24% attività
8% attualità
0% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Cara signora,
l’acromion è quella parte dell’osso della scapola che si articola con la clavicola e che forma un tetto sotto il quale la testa omerale, rivestita dai tendini della cuffia dei rotatori, si muove, articolandosi con la glena. Vi sono 3 forme anatomiche di acromion esistenti: il tipo I, quello più frequente, è piatto; il tipo II è più curvo e il tipo III è a forma di uncino. I soggetti con acromion di tipo II e soprattutto quelli con acromion di tipo III, presentano un rischio maggiore di sviluppare la cosiddetta “sindrome da conflitto subacromiale”. Si tratta di una patologia caratterizzata dal dolore alla spalla durante i movimenti, in particolare in elevazione, cioè quando si porta il braccio più in alto della testa, e dalla limitazione funzionale. Ciò succede perché diminuendo lo spazio sotto il tetto dell’ acromion (essendo quest’ultimo più curvo rispetto alla norma), quando la spalla si muove i tendini della cuffia dei rotatori, battono contro l’acromion. Ciò a lungo andare comporta una infiammazione della borsa che permette lo scorrimento tendineo e, nei casi più avanzati, una lesione dei tendini stessi.
Nel suo caso è presente una borsite e una lesione parziale di uno di questi tendini, se ci atteniamo al referto che lei ha riportato.
Quindi le consiglio una visita da uno specialista, che eventualmente le indicherà un trattamento di bursectomia (togliere la borsa infiammata), acromionplastica (appianare l’acromion) e di ricostruzione della lesione se presente. Ovviamente il tutto supportato da una corretta fisioterapia.
Ci tenga aggiornati.
Buona serata.
[#2] dopo  
Utente 394XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio molto per il Suo consiglio; dovrò senz'altro sottopormi ad intervento anche se mi preoccupa un pò il decorso successivo che presumo non sarà breve........
Ancora grazie e buon lavoro
[#3] dopo  
Utente 394XXX

Iscritto dal 2007
Buonasera, volevo aggiornare la mia richiesta; ho seguito il suo consiglio mi è stato proposto intervento in artroscopia per ridurre acromion e vedere la situazione dei tendini. Mi è stata fatta anche una radiografia dalla quale si legge "artrosi osteofitosica delle art. scapolo-omerale e acromion-claveare". Immagino che questa sia una ulteriore conferma al fatto che devo essere sottoposta ad artroscopia.
Grazie ancora per l'attenzione