Utente 239XXX

Buongiorno,
causa una grave osteoporosi causata da terapia corticosteroidea ho avuto dei cedimenti e delle fratture vertebrali D7-D8-D9-D12-D11-L1-L2-L3L-L4-L5 tutte trattate con vertebroplastica.
Gli ultimi due interventi sono stati effettuati alle vertebre L2.L3-L4-L5 in data 29.05 e L1-D12-D9 in data 07.06 (le altre effettuate a febbraio).
A tale proposito vorrei chiedere se ciò che ho accusato durante l'intervento del 07.06 e se la mia sintomatologia postoperatoria siano normali Durante l'ultimo intervento mentre mi iniettavano il cemento nella vertebra D9 ho accusato un forte sapore di silicone in bocca (dello stesso odore del cemento utilizzato).Ho chiesto spiegazioni ma sono stati molto vaghi ed effettivamente non ho mai avuto una risposta esaustiva.
Ho chiesto al medico di famiglia e mi ha detto che molto probabilmente devono aver preso un vaso sanguigno.
A distanza di una settimana, accuso forti dolori alle costole alte e posteriori basse lato dx, mi hanno detto da imputare alla posizione prona sul tavolo operatorio che effettivamente era molto stretto e duro,e attualmente deambulo con le stampelle e accuso ancora dolore nella zona lombare.Inoltre ultimamente ho come dei sobbalzi respiratori,il medico mi ha visitato e mi ha fatto anche la saturimetria,ma sembrerebbe tutto apposto.
Rimanendo in attesa di una Vostra risposta, porgo cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Coli'
32% attività
12% attualità
16% socialità
GALLIPOLI (LE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile utente, una vertebroplastica così estesa sicuramente crea delle modificazioni biomeccaniche e posturali che possono giustificare la sintomatologia da lei accusata. Per quell'episodio di sapore di silicone in bocca, potrebbe anche essere stato dovuto alla inalazione aerea del reagente liquido utilizzato per preparare il cemento. La cosa che ritengo più importante, però, è considerare la necessaria terapia medica per curare la sua osteoporosi e consolidare il tessuto osseo che ha "ricevuto" l'inserimento del cemento. Le è stata prescritta?
Ci tenga informati

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dott. Coli'
La ringrazio per la risposta.
Il reumatologo mi ha prescritto Zibenak ogni 7 gg e analisi del sangue per intraprendere la giusta terapia.
Giovedì scorso ho effettuato la vpl alle ultime (si spera) vertebre d11 e d10 (anche x queste ho avuto la sensazione di silicone in bocca)
Volevo chiederle è normale avere ancora dolore piuttosto acuto e sentire come se le vertebre si spostassero facendo tipo rumorino "TOC" ?
Rimango in attesa di una sua risposta.
Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Coli'
32% attività
12% attualità
16% socialità
GALLIPOLI (LE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
La consistenza ed elasticità del cemento iniettato è simile all'osso ma non uguale, questo può sicuramente creare qualche attrito e percezione di rumori. Questi ultimi possono comunque essere collegati anche ad artrosi. Faccia presto gli esami richiesti per intraprendere la cura più opportuna.
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la solerte risposta.
In settimana effettuerò le analisi del sangue e le porterò al reumatologo.
La terrò informata circa la terapia che dovrò intraprendere.
Oggi, purtroppo il dolore è abbastanza forte !
Saluti e buona giornata.
[#5] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Mi perdoni Dott. Coli' ma mi sono dimenticato di chederle: è possibile che le vertebre cementate possano fratturarsi nuovamente?
Cordialmente.
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Coli'
32% attività
12% attualità
16% socialità
GALLIPOLI (LE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Nuove fratture, in caso di cifoplastica, si possono avere nelle vertebre contigue a quelle cementate. Fondamentale è una adeguata parallela terapia medica. Attendiamo il risultato delle analisi in corso. Stia sereno
[#7] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta e la terrò aggiornata circa la terapia per l'osteoporosi.
Saluti.
[#8] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dott. Colì,
la prossima settimana avrò i risultati delle analisi del sangue da portare al reumatologo il quale dovrebbe anche comunicarmi la data in cui dovrò effettuare la visita con l'endocrinologo, visto che tutta questa situazione, compresa l'osteoporosi, sembrerebbe causata da sindrome di Cushing indotta da lunga terapia di cortisone.
Ne approfitto per dirle che la situazione, dopo 2 settimane dall'ultimo intervento di vertebroplastica, sembrava fosse migliorata, ma ieri,dovendomi recare alla visita dell' INPS, salendo uno scalino (premetto che indossavo il busto a scopo precauzionale) ho accusato un dolore fortissimo nella zona lombo dorsale che mi ha costretto a rifare iniezioni di dicoflenac da 75 mg. e ridotto notevolmente la deambulazione (le ricordo che le vertebre trattate con VPL sono tutte le lombari da L1 a L5 e le dorsali dalla D6 alla d12 incluse).
Che cosa ne pensa di ciò che è accaduto ?
In attesa di una sua risposta le auguro una buona giornata e cordiali saluti.
[#9] dopo  
Dr. Giuseppe Coli'
32% attività
12% attualità
16% socialità
GALLIPOLI (LE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Stia sereno, molto probabilmente salendo lo scalino ha semplicemente contratto la muscolatura paravertebrale in maniera anomala, scatenando il dolore, Se è passato con le iniezioni fatte, non ci sono problemi. Attendiamo il risultato delle analisi.
Buona serata
[#10] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Buona sera Dottore,
La ringrazio per la solerte risposta.
Ho fatto due iniezioni, una ieri e una questa mattina alle 9:00.
Il dolore è un pochino diminuito anche se faccio difficoltà a sdraiarmi e rialzarmi dal letto oltre che ad alzare le gambe (sempre da sdraiato) e a deambulare.
La terrò aggiornato della situazione e circa le analisi.
Cordialmente
[#11] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dottore,
il reumatologo è in ferie e rientrerà giovedì qundi mi contatterà x l'esito delle analisi e la terapia da fare x l'osteoporosi nonché l'appuntamento con l'endocrinologo. Premesso tutto ciò purtroppo il dolore alla zona lombare è aumentato con grande difficoltà a stare in piedi e a camminare a seguito dell' "incidente salendo i gradini".Sia il chirurgo che il mio medico mi continuano a dire che le vertebre cementate non possono fratturarsi nuovamente. Entrambi mi hanno consigliato un RM poiché tra L5 - S1da una precedente RM eseguita a maggio risultano due ernie anche se non di dimensioni rilevanti.
Lei cosa ne pensa?
Cordialmente.
[#12] dopo  
Dr. Giuseppe Coli'
32% attività
12% attualità
16% socialità
GALLIPOLI (LE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Non potendola visitare online e conoscendo solo alcune notizie cliniche che la riguardano, non posso esprimere valutazioni sulla necessità di eventuali ulteriori accertamenti. Posso solo darle dei suggerimenti quando potrà comunicarmi il risultato degli esami eseguiti.

Cordialità
[#13] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dottore,
ieri causa dolori fortissimi sono andato al ps.Mi hanno fatto una flebo di antidolorifico e una di paracetamolo nonché rx lombo dorsale il cui referto esclude nuove fratture o cedimenti vertebrali. Da visita escluse anche le due piccole ernie L5-S1. Diagnosticata forte lombalgia e radicolite e il dottore di terapia del dolore(con il quale ho appuntamento mercoledì x stabilire la giusta terapia) mi ha prescritto il DEPALGOS 20+325 mg 1 cpr ogni 4/6 h. Il reumatologo vorrebbe procedere con inizioni sottocutanee una al giorno.
Di Depalgos x ora ne ho preso 2 compresse ma il dolore è ancora forte, dolore che accuso solo in piedi, quando mi alzo o cammino o ruotando il busto,seduto o a letto non mi da problemi.
In attesa di una sua risposta la saluto cordialmente.