Utente 398XXX
Sono un ragazzo di 22 anni, che da circa 3 settimane soffre di dispnea.
E' partita in seguito ad un intenso periodo universitario, parecchio stressante, ma che io ho ricondotto a una possibile allergia, difatti mi era capitato varie volte di soffrire di dispnea transitoria ma che scompariva dopo qualche ora.
Il mio medico di base mi ha visitato dicendo che avevo i bronchi irritati e mi ha diagnosticato una bronchite, senza tosse né febbre.
Dopo una settimana di aerosol e antibiotico non ho notato particolari cambiamenti, se non qualche lieve miglioramento.
Durante la giornata la dispnea ha intensità diverse, ci sono pomeriggi in cui sto bene e ritorna sempre a ridosso dei pasti, o prima o dopo pranzo e cena.
La notte dormo bene e la mattina mi sveglio senza grossi problemi.
Quando ho episodi di dispnea sento come se il torace fosse molto rigido e facesse fatica a espandersi per prendere tutta l'aria possibile.
Non capisco cosa sia, la mia qualità di vita si è notevolmente abbassata e sono un po' spaventato.
Essendo anche un ragazzo sportivo temo molto che questa cosa possa ripercuotersi sulle mie prestazioni.
Cosa potrebbe essere? e come posso tornare a vivere 'normalmente'?
[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Pur comprendendo il tuo disagio e malessere, non penso che si tratti di una grave patologia. Dobbiamo capire il perché di questa sintomatologia. Non vorrei che tu abbia una polmonite non riconosciuta dal Medico curante e, pertanto, sarebbe utile una RX del torace in due proiezioni. Nel tuo caso dobbiamo andare per esclusione.
Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Salve e grazie per la risposta...
Una polmonite non è sempre accompagnata da tosse e febbre?
Io non ho mai presentato tale sintomatologia..
l'unica cosa che noto è la presenza di dolori intercostali situati nella cassa toracica a destra quando effettuo respiri profondi.

Può essere riconducibile all'ansia? Quando riesco a distrarmi dal pensiero del respiro mi sento meglio..
Vorrei comunque effettuare un Rx toracico!
[#3] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
L'ansia puo' svolgere il suo ruolo di amplificare una sintomatologia di base ma, nel tuo caso, sarei piu' sicuro che tu facessi un torace, per tranquillità.
[#4] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Ma una polmonite si può presentare con la mia sintomatologia?
[#5] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Ci sono le forme cosiddette "silenti", ovvero prive della sintomatologia caratteristica.
[#6] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Attualmente ho lieve tosse secca e sensazione di fatica a respirare, come se avessi preso una leggera pallonata in pancia.
Volevo chiedere, io ho preso antibiotico (clavunil) per una settimana più aerosol con clenil e broncovaleas.. e i sintomi sono leggermente migliorati (soprattutto dolore toracico che era scomparso), ma La dispnea persisteva!
Com'è possibile? Era una terapia da proseguire?
[#7] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Se non abbiamo una diagnosi, è inutile fare ipotesi o cure non specifiche.
[#8] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Stamattina ho effettuato un RX toracico e il referto dice: 'non lesioni parenchimali a focolaio con caratteristiche di attività. OC in sede, radiologicamente nei limiti."

In pratica non ho nulla.. ma la sensazione di dispnea continua in modalità differenti nel corso della giornata.
Che dice?
[#9] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Purtroppo, da lontano, non posso esserti di aiuto: avrei bisogno di sentire il tuo torace e di fare una fibroscopia laringea. Ora dobbiamo capire se il sintomo è dovuto ad una infiammazione esofagea
[#10] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Il tutto non può essere causato solamente da dispnea ansiosa?
[#11] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Personalmente, non darei tutta la colpa all'ansia: questa puo' di certo amplificare una patologia di base.
[#12] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Domani mi reco dal mio medico di base e mi faccio ri-ascoltare il torace e polmoni!
È possibile che nel RX toracico non sia visibile un focolaio o polmonite?

Oppure si può ricollegare a qualcosa di allergico.. soffro di allergia a pollini e polvere, prendo sempre antistaminico e singular da Gennaio.
Stasera sento come se dovessi spesso tossire! Non so
[#13] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
certo, è possibile, in alcuni casi, che la radiologia tradizionale non evidenzi una infiammazione polmonare. Una forma allergica puo' anche dare la sintomatologia in questione
[#14] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Salve dottore,
martedì scorso mi sono recato dal mio medico di base che mi ha diagnosticato una lieve bronchite asmatica e un'infiammazione della laringe causata da reflusso gastroesofageo.
Mi ha prescritto l'Aliflus per una decina di giorni, 2 spruzzate al dì, il Kesol spruzzino naso mattina e sera per 15/20 giorni e l'Antra da 20 Mg subito prima di cena per 2 settimane.
Ricordo che mi ha anche specificato che l'effetto dell'Aliflus si dovrebbe avvertire in 2/3 giorni essendo molto forte.
Ad oggi non noto troppo differenze, sento il bisogno di fare grossi respiri, però, rispetto a prima, sono quasi tutti esaustivi e mi soddisfano, diciamo. Sicuramente nel complesso va meglio rispetto agli esordi, però il fastidio rimane e anche quando faccio sport (calcio) vado subito in affanno e devo respirare pesantemente con la bocca aperta e mi sembra di fare una doppia fatica.
Però sono un po' stufo di questa situazione, comincio a pensare che si tratti di una sintomatologia da somatizzazione ansiosa, dal momento che i farmaci per ora non stanno facendo ciò che mi aspettavo. Serve tempo per una bronchite asmatica? Che dice?
[#15] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Prendendo per buono quanto diagnosticato dal Medico curante, la cura prescritta mi sembra idonea per le patologie in atto. Purtroppo, il miglioramento netto delle sintomatologie si potrà avere non prima di una ventina di giorni dall'inizio della cura. Certamente, uno stato ansioso non puo' che amplificare il tutto ma, vedrai, ne verrai fuori presto.
Buona giornata
[#16] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Salve,
Mi sa dire perché ci vuole così tanto per ottenere miglioramenti?
Oggi la fatica a respirare continua, sono davvero stanco, non so più che fare.
[#17] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La patologia infiammatoria esofagea ha bisogno di almeno due mesi di cura per vederne i benefici. Ti comprendo benissimo, vorrei esserti di aiuto, ma la distanza mi impedisce di modulare la cura, non avendo la possibilità di un riscontro clinico. Cerca di avere un po' di pazienza.
[#18] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Chiedo scusa, rettifico: il mio medico curante mi ha diagnosticato una faringite cronica da acidità + lieve bronchite asmatica.
Secondo lei è il mix di cose che causa questa difficoltà a respirare?
Se fosse solo bronchite asmatica con l'Aliflus dovrei star meglio, e invece..
Non so più che pensare.
[#19] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La combinazione delle due patologie provocano la sintomatologia sofferta, certo.
[#20] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Salve,
Poco fa, su consiglio di un suo collega in vari discussioni nel forum, ho fatto degli sciacqui nasali con acqua salina ipertonica, non so quanto sia utile, ma ho notato che il naso è molto più libero e respiro un pochino meglio..
Può essere utile tutto ciò?
[#21] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Della sindrome da ostruzione nasale non hai mai fatto cenno. Comunque, il lavaggio delle fosse nasali con soluzione fisiologica non fa di certo male. Non si puo' abusare della soluzione ipertonica, in quanto contribuisce alla secchezza delle mucose nasali, nel tempo. Io preferisco una semplice fisiologica.
[#22] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Dottore, quando prendo l'Aliflus devo dire che respiro meglio, mi sento più libero, anche il naso si stappa, e di solito è sempre leggermente tappato!
Ma dopo un po' di sollievo ritorno a far fatica a respirare, perché succede tutto ciò?
Con due aspirate al dì non dovrei essere coperto tutto il giorno ?
Sono stufo
[#23] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Io, ripeto, da lontano non sono in grado di aiutarti piu' di tanto. A questo punto, sarebbe utile che ti facessi visitare da uno Pneumologo per accertare se, veramente, sia presente questa dispnea. Ti comprendo benissimo.
[#24] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Ma in che senso accertare se veramente sia presente questa dispnea?
io sento spesso il bisogno di fare grossi respiri.
Com'è possibile che questa situazione vada avanti da quasi un mese?
[#25] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Lo Specialista, attraverso un semplice esame, sarà in grado di valutare se sussista o meno questa dispnea,