hpv  
 
Utente 395XXX
Buongiorno cari dottori,
Chiedo indicazioni su come procede per un problema di condilomi genitali sul pene.
Premetto che derivano da ceppo 18 e sono abbastanza aggressivi. Ne avevo sia all'esterno, sulla "pelle" che sul glande e in particolare sul frenulo.
Trattati con crioterapia si sono tutti ripresentati.
Sono passato ad imiquimod e la maggior parte sono ormai un vecchio ricordo....ma ne sono comparsi di nuovi sul glande, mentre quello sul frenulo sparisce ma poi ricompare sempre.
A questo punto serve una strategia nuova ma, per fortuna o sfortuna, essendo a Roma l'offerta è la confusione è molta.
Esiste un centro specifico nel quale si possa andare con sicurezza e tranquillità?

Ho letto molto e sono più che confuso sul da farsi. Può essere utile fare il vaccino per limitare l'espandersi dellinfezione? Ed è vero che non esistono modi o linee guida per migliorare il sistema immunitario?

Grazie mille per la solita e consueta mano che ci date.
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

la vaccinazione può essere una strategia da non sottovalutare, ma anche l'eventuale trattamento con la laserterapia, che consiste nell’investire la lesione condilomatosa con un raggio laser e così "vaporizzarla", può essere un provvedimento terapeutico da considerare.

Senta ora in diretta sempre il suo medico di fiducia.

Un cordiale saluto.