Utente 452XXX
Salve, 12giorni fa ho effettuato un intervento di espansione chirurgica del mascellare per contrazione del medesimo (ho 23anni).. sapevo che si sarebbe formato uno spazio tra i due incisivi visto che ogni giorno "giro" la vite del mio espansoree ne ero al corrente.
Volevo solo sapere dopo quanto in media gli incisivi torneranno in una posizione migliore (più vicini) visto che ora lo spazio creatosi è veramente antiestetico.
Grazie in anticipo per la risposta porgo i miei più cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
credo che abbia effettuato un intervento di SARPE,o sbaglio? non ha spiegato fino a quando deve effettuare manualmente l'espansione.
Una volta raggiunta l’espansione programmata è
necessario mantenere in situ l’espansore per permettere al tessuto neoformato di acquisire la resistenza necessaria atta a contrastare l’entità delleforze recidivanti. La durata del periodo di ritenzione è al momento oggetto di controversie variando da 3 a 6 mesi .
Per mantenere il risultato,secondo diversi autori,
bisognerebbe aspettare sei mesi al fine di ottenere una buona mineralizzazione della sutura. Questa considerazione trova conferma in diversi studi i quali hanno dimostrato che
dopo tre mesi la formazione di osso a livello della
sutura medio-palatina non era ancora completata .
Pertanto,per chiudere il diastema interincisivo ortodonticamente,occorre attendere il periodo indicato.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 452XXX

Iscritto dal 2017
Sisi l'intervento è SARPE.
Non mi è stato ancora detto di preciso per quanto tempo ancora dovrò attivare l'espansore..immagino comunque ancora una 15ina di giorni.
Poi lo dovró portare ancora per circa 6 mesi per permettere appunto la giunzione del palato.
In poche parole quindi Lei mi sta dicendo che lo spazio tra gli incisivi rimarrà ancora per 6 mesi?
Tenga conto che questo è stato un intervento di preparazione al "intervento finale" per dicembre 2018 per una III classe scheletrica con mandibola ruotata e dovrò portare quindi anche un apparecchio per allineare le arcate dentarie.
[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Il timing chirurgico ortodontico è quello che le è stato spiegato
e che le ho accennato.Prima del secondo intervento,durante la fase di decompensazione ortodontica,le verrà chiuso completamente il diastema . La terapia ortodontica pre-chirurgica, verosimilmente, andrebbe iniziata non prima dei sei mesi. Le consiglio di raccordarsi, per ulteriori chiarimenti,con il suo Ortodontista,date le varibilità cliniche possibili in un caso come il suo.
Saluti

PS: è probabile che il diastema si chiuda parzialmente in modo spontaneo ,ma non possiamo prevederlo.L'unica alternativa valida e seria è posizionare prima l'apparecchio fisso e chiudere un pò il diastema....
[#4] dopo  
Utente 452XXX

Iscritto dal 2017
GRazie per la risposta!
Volevo sapere un altra cosa , indicativamente dopo quanto tempo posso tornare a fare attività fisica (mezzo fondo e mezza maratona) ?
[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio
28% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Intende dopo l'intervento?Se l'intervento è stato eseguito
ai primi di giugno,puo' tranquillamente riprendere l' attività fisica......
[#6] dopo  
Utente 452XXX

Iscritto dal 2017
Sisi mi riferivo all'intervento.. che è stato eseguito il 7 giugno.
Grazie ancora per la delucidazione