gocce  
 
Utente 453XXX
Buonasera, sono una donna di 39 anni e dopo uno screening trombofilico fatto a seguito di una tromboflebite che mia madre ha avuto ad una gamba; ho scoperto di avere di avere una sola mutazione in eterozigosi del fattore V di Leiden, per il resto tutto nella norma.
Fatta tale premessa e dovendo fare un controllo oculistico tra una settimana, le chiedo se le gocce oculari che servono per dilatare le pupille possano essere controindicate in questa mia condizione di mutazione in eterozigosi del fattore V di Leiden.
Grazie mille per la disponibilità.
[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
salve nessun problema per la trombofilia, queste gocce spesso non entrano nemmeno in circolo. anzi le posso dire che esistono delle apparecchiature che evitano la dilatazione pupillare.
quindi nessuna paura.
[#2] dopo  
Utente 453XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille Dottore, mi scusi se la ringrazio solo adesso ma solo ora ho risolto i problemi con la connessioe ad internet che avevo da qualche giorno. Mi scusi se approfitto ancora della sua disponibilità e professionalità ma le vorrei chiedere ancora una cosa in merito alle gocce per dilatare le pupille: siccomme dopo pochi giorni dalla visita oculistica ho in programm una ecografia tiroidea...anche in questo caso posso stare tranquilla che le gocce assunte giorni prima per dilatare le pupille non possano interferire con l'esame diagnostico della tiroide, giusto?
Mi scusi ancora ma è un periodo di ansie e dubbi a seguito di diversi controlli medici ravvicinati che sto effettuando.
Grazie mille.