Utente 425XXX
Salve,
a seguito di un aborto interno alla fine del secondo mese,
ho fatto tutte le analisi relative alla trombofilia, insieme a tampone vaginale per ureaplasma e micoplasma, pap test.
Dalle analisi è emersa mutazione Mthfr c677t omozigote, omocisteina a 9,49,Pai 5g/4g.

I miei valori di omocisteina, nelle precedenti analisi, molto prima che prendessi acido folico, erano sempre 11 o 12.

Tutte le altre mutazioni beta fibrinogeno, leiden,mthfr A1298,fattore II, Protrombina, fattore XIII-V43L, anti lupus like sono negative, anche i valori relativi alla tiroide: anti tpo, tsh e ft3 ft4, sono normali.

sto attualmente prendendo ogni giorno prefolic, integratori di vitamina b12.

Ho chiamato diversi ematologi per un consulto e comprendere se dovessi in caso di prossima gravidanza effettuare altre analisi o terapie.
Diversi centri in famosi ospedali romani (3), mi hanno detto che il mio quadro non desta problematiche ( omocisteina normale, non fumo, curo l'alimentazione) dal punto di vista ematologico, e che con omocisteina nella norma non ci sono rischi di aborti ricorrenti o problemi trombotici.
Mi hanno spiegato che non è necessaria una visita ematologica.

Vorrei comprendere se qualche dottore mi consiglia comunque un tipo di approccio diverso, se ci sono altri pareri medici sul tipo di intevento farmacologico in caso di gravidanza.

Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
il suo quadro genetico non è responsabile di una eventuale poliabortitività.
Quindi concordo con i colleghi ematologi e con il loro parere.
La sua terapia deve essere costituita dalla sola integrazione di acido folico (il folinico non è necessario perchè non è epatopatica) cioè con la Folina o farmaci equivalenti, dispensati dal SSN.
La Vit B12 è del tutto inutile se non ci sia una carenza dimostrata.
Si tranquillizzi.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille per il suo riscontro.
I miei dubbi sono nati poichè conosco altre donne con mutazione mthfr omozigote, che in gravidanza hanno eseguito la terapia con aspirinetta e punture di eparina anche se con omocisteina entro i valori limite, mentre a me è stato detto di non prendere nulla oltre il prefolic.
Mi sono documentata e, se ho compreso bene, ci sono due scuole di pensiero per questi trattamenti e due diversi approcci.
La cosa importante per me è non correre rischi per il futuro.
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
I suoi dubbi probabilmente mascono dalla non reale conoscenza dei problemi che avevano le sue amiche.
Lei non è trombofilica quindi darle l'aspirinetta o costringerla per tutta la gravidanza a fare una Eparina frazionata è un discorso che non ha sussistenza.
Lei ha una anomalia genetica che tra l'altro fenotipicamente non determina valori di omocisteina oltre la norma, anche in assenza di trattamento con folati.
Perciò, a mio avviso, lei ha solo da assumere acido folico vita natural durante e durante la gravidanza ovviamente.
Se poi chi la seguirà le darà indicazioni diverse, è giusto che segua quelle indicazioni.
Cari saluti e auguri,
Dott. Caldarola.