Utente 453XXX
Buonasera dottore ,
sono una ragazza di vent'anni e da qualche mese avverto delle fitte al petto dalla parte sinistra . Non emergono ogni giorno, anche se lo scorso mese si sono presentate quasi tutti i giorni più o meno sempre nello stesso punto. Ultimamente ho notato che a seguito di queste fitte sento il mio corpo diverso dal solito, soprattutto le braccia , come se fossero più leggere del solito , una specie di formicolio che ancora non riesco a spiegare con precisione . Sono una ragazza abbastanza ansiosa ma questo non è per me un periodo particolarmente stressante . A gennaio ho fatto un elettrocardiogramma e un holter per tenere monitorato il battito ma è risultato negativo. Questi accertamenti non li ho fatti per le fitte, poiché quest'ultime si sono presentate due mesetti fa, ma perché spesso mi capitava di sentirmi debole , quasi svenire . La mia pressione va bene , non è bassissima e oscilla da una minima di 57-65 ad una massima di 97-107 quindi penso di aver confuso lo svenimento con un altro sintomo ovvero delle piccole vertigini, che ho identificato due settimane fa più o meno. Ad ogni modo, ho prenotato un'eco per capire se è qualcosa legato al cuore ma sono preoccupata .
Posso stare tranquilla o è il caso di prendere provvedimenti immediati? Pensa che possa essere qualcosa legato al cuore o semplicemente dolori intercostali?
Non so se possa c'entrare ma ho appena eseguito un ciclo di antibiotico di una settimana per debellare l'helycobacter e a tale proposito volevo farle una domanda : il mio medico mi ha prescritto due antibiotici e un gastro protettore/inibitore di pompa per una settimana e basta, ma ho letto che questo ciclo che è il più breve ha il 5/7% di probabilità in meno di eradicazione . È vero?
Grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
io dolori trafittivi che riferisce non sono ascrivibili al cuore nel modo più assoluto.
Vada a visita da un fisiatra perchè è più probabile che l'assetto posturale del suo rachide sia responsabile dei dolori toracici.
La sua P.A. è tendenzialmente bassa: ciò può determinare in alcune situazioni( caldo intenso, sudorazione eccessiva) un ulteriore abbassamento con conseguente sintomatologia.
Perciò beva almeno 2.5 litri di acqua al giorno e mangi con un pizzico di sale in più: vedrà che si sentirà meglio.
Ha fatto bene a prenotare l'Ecocardiogramma color doppler, così potrà vedere l'anatomia e la funzione del suo cuore.
Se non mi dice che antibiotici e che IPP e in che dosi le è stato è stato prescritto non posso aiutarla.
Si tranquillizzi.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 453XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille per la risposta! Comunque la mia cura di antibiotico prevedeva: 2 volte al giorno la amoxicillina e la claritromicina, con un inibitore di pompa 1 volta al giorno (omeprazolo). Purtroppo le dosi giuste non le ricordo dato che non ho più la scatola!
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Se ha preso l'Omeprazolo una sola volta al giorno, il suo medico le ha somministrato uno schema eradicante l'H.P. del tutto "personalizzato".
L'Omeprazolo con Amoxicillina e Claritromicina va preso alla dose di 20 mg mattina e sera insieme ad un grammo di Amoxicillina e 500 mg di Claritromicina mattina e sera per una settimana.
Faccia un Breath test all'urea C13 per verificare l'avvenuta eradicazione.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 453XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio! Questo test è possibile effettuarlo subito? Perché il mio medico mi aveva detto di farlo dopo 3/4 mesi dalla cura.
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
dopo 1 mese dalla terapia eradicante.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 453XXX

Iscritto dal 2017
Ah e dimenticavo! Secondo lei è stato debellato il batterio? L'antibiotico l'ho iniziato 2 settimane fa e l'ho terminato da 1 settimana.
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Si con molta probabilità.
Arrivederci.
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 453XXX

Iscritto dal 2017
Ho trovato le scatole degli antibiotici e le dosi che ho preso sono quelle da lei elencate. L'unica differenza è che l'omeoprazolo l'ho preso per una settimana ma una sola volta al giorno, ovvero alla mattina un quarto d'ora prima dei pasti. Può modificare l'eradicazione del H.P? Grazie!!!
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Senta Signora,
discutere di aria fritta non serve ne a me ne a lei.
Nè conosco i motivi per cui il suo medico ha ritenuto di fare l'eradicazione con lo schema usato.
Lo staff la palla magica per prevedere il futuro in dotazione ancora non ce l'ha data, anche se credo che stia arrivando una partita dalla Cina.
Quando l'avro le potrò fare le previsoni: ora non è possibile.
Tra un mese faccia il breath test e male che vada farà una nuova terapia eradicante nelle mani di un medico più competente.
Buonanotte.
Dott. Caldarola.
[#10] dopo  
Utente 453XXX

Iscritto dal 2017
Grazie dottore, almeno è simpatico