Utente 453XXX
Buongiorno,dal 1 gennaio 2017 ho avuto diversi sintomi quali : eruttazione continua, sbadigli, pesantezza e senza di sazietà dopo i pasti e qualche fitta o dolore all'altezza dell'addome che poteva spostarsi da destra a sinistra. Andai avanti per 1 mese e mezzo utilizzando farmaci su farmaci , tra cui integratori della GSE per lo stomaco , buscopan, enterosgel . I sintomi persistevano , quando andai dal gastroenterologo mi fece fare vari esami quali : le analisi del sangue ( le quali risultó tutto nella norma) e feci anche l'esame delle feci per vedere se erano presenti parassiti ma risultó tutto negativo. Consultando internet nel mese di febbraio decisi di effettuare l'esame delle feci per Helicobacter pylori il quale risultó positivo! Ebbi molta paura ; perché visto il mio stile di vita sanissimo ( non bevo alcool , non fumo ) mi sembrava molto strano che avessi tale batterio. Feci una cura di 10 giorno con 2 antibiotici e nexium , poi nexium per altri 28 giorni. Durante la cura i sintomi persistevano. Dopo 1 mese circa rifeci l'esame dell'Hp e risultó per fortuna negativo. Ma questi sintomi persistevano specie il Reflusso . Presi gaviscon Advance e continuavo ad andare avanti con l'eruttazione e il reflusso;premesso che non ho mai vomitato .Feci Inoltre un'ecografia completa dell'addome in cui tutto era nella norma ( fegato, reni , prostata, colcecisti ).Andai da una gastroenterologa e mi fece fare altri esami , il TSH , FT3 , FT4 , IMMUNOGLOBINE GAM, e gli anticorpi antitransglutaminasi . Risultó tutto nella norma , inoltre presi obimal perché la gastroenerolga temeva che potesse essere la sindrome del colon irritabile.Inoltre a metà aprile feci altri esami dell IGE per vedere se ero allergico . E uscì un valore di 323 mentre i limite massimo erano 10-100.Verso inizio i sintomi iniziarono a sparire e tornavano in base ad alcuni pasti che facevo ed alcuni cibi che mangiavo : ad esempio il pesto, la cipolla e altri cibi.... a maggio si può dire che i sintomi erano spariti..adesso è da circa 1 settimana in cui mercoledì scorso mangiai una bistecca da 300 grammi e un pezzo di pizza quando i fastidi ( reflusso e dolorini dalla parte dello stomaco , sono tornati.Vado in bagno una volta al giorno abbastanza bene. E ieri ho avuto parecchie fitte all'altezza dell'addome che si spostavano da destra verso sinistra.Sto prendendo in questi giorni Gaviscon advance per il reflusso ma sto notando che non mi fa più di tanto. Inoltre ho questa eruttazione che va e viene continuamente con diverse fitte che ho precisamente adesso , di mattina , dove non ho ancora fatto colazione , all'altezza dello stomaco . Cosa devo fare ?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
ho letto il suoo racconto.
A parte che non vedo il nesso tra l'infezione da H.P. e lo stile di vita, dato che una infezione può verificarsi anche conducendo uno stile di vita ineccepibile, in tutto questo turbinio di visite, analisi, supposizioni, deduzioni....ha mai fatto una gastroscopia?
Sennò possiamo stare a discutere su ipotesi per anni ma se non vediamo la sua mucosa gastro - duodenale non potremo mai parlare di dati certi.
Inoltre si limiti nel consumo della carne: non va abolita ma nemmeno vanno mangiate le mezzene.
Faccia sapere se vorrà.
Cordiliali saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 453XXX

Iscritto dal 2017
La gastroscopia me l'hanno sconsigliata tutti i dottori per il semplice fatto che ho solamente 19 anni..E a dir la verità mi spaventa la sola idea che mi debbano introdurre un corpo estraneo dentro la bocca.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
I Medici che le hanno sconsigliato la gastroscopia perchè ha 19 anni sono, come dice Sagarbi, delle emerite capre.
Tutti!
Una gastroscopia oggi si può fare con tranquillità anche ad un bambino.
E con l'approccio trans - nasale lei neanche se ne accorgerebbe.
Faccia quello che le pare, ovviamente.
Ma poi non si lamenti dei suoi sintomi e se li curi come i "Dottori" le consigliano.
Buona serata,
Dott. Caldarola.