Utente 918XXX
Buongiorno a tutti coloro che leggeranno/risponderanno.

Ho 29 anni e scrivo per dei dubbi che ho avuto dopo una visita specialistica che ho fatto qualche giorno fa a causa dei miei problemi di erezione.
Il medico dopo una chiaccherata e dopo aver visitato l'apparato genitale,ha escluso problemi fisici,ha ammesso che la situazione e'abbastanza complessa,ma che con tutta probabilita'il mio problema e'psicologico,ovvero ansia da prestazione(credo che questa componente effettivamente ci sia)
Per sicurezza mi ha comunque prescritto esami del sangue,sopratutto per i livelli di testosterone e prolattina,(cosa che ritengo giusta perche'anche se sono ignorante in materia,penso che oltre all'ansia a volte anche questi valori non siano tanto nella norma).
Il mio dubbio invece riguarda la "cura" a base di ARGI DAM e Levitra,quest'ultimo da prendere al bisogno nella quantita'di 10mg le prime 5 volte,per poi scendere a 5 mg le restanti 5 volte.Secondo lui nel 90% dei casi si risolve il problema perche'si prende fiducia in se stessi...il mio dubbio invece nasce proprio da qui'perche' ritengo piu'probabile il contrario,ovvero che la mente elabori ancor di piu'che senza Levitra faro' sempre "cilecca" rischiando di diventarne dipendente...
Vorrei avere il vostro parere riguardo a tutto cio',visto che le vostre risposte sono sempre eccellenti!

Grazie mille per il servizio che ci fornite!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo sia importante valutare,oltre che l'assetto ormonale,anche l'afflusso ematico al circolo arterioso penieno che garantisce l'ottenimento ed il mantnimento dell'erezione.Una coretta diagnosi permette di quantizzare l'impegno psicologio,peraltro sempre presente,ed evita che il Paziente elabori domande e risposte sul proprio problema.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille per la sua risposta e per il suo interessamento dottore!

In realta' sono stato un po' impreciso perche' l'esame del sangue prescrittomi prevedeva oltre che il livello di testosterone e prolattina, anche altre cose che cerco di tradurre dalla calligrafia del dottore:

Emocromo, AST, ALT, BIL Totale/Frazionato, Creatinina, Azotenia, Glicemia, PT, PTT, testosterone libero e totale, prolattina.

Tra queste voci c'e' anche l'esame segnalato nella risposta precedente?
A vostro avviso manca ancora qualcosa?

Grazie ancora a tutti!
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...l'esame in questione e' un ecocolordoppler penieno arterioso dinamico,che non ha nulla a che vedere con gli esami ematochimici ed ormonali.Si rivolga
ad un esperto andrologo.Cordialita'.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egregio signore,
OK per esami del sangue, ma il dato principale per la diagnostica del deficit erettivo è l' anamesi. Pertanto ho più fiducia delle chiaccherate, nei pazienti giovanui, che non di ecodoppler. I miei dubbi vanno alla terapia medica, mche quei farmaci lì guariscono la genete nel 15% dei casi, cioè solo il 15% dei pazienti ha rapporti sessuali spontanei senza farmaco. Se gli esami sono veramente negativi prenda i9n considerazione uno psicologo se vuole.
[#5] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera e grazie Dott. Cavallini.
Immaginavo che quel 90% di guarigione dall'ansia da prestazione da parte del dottore da cui ho fatto la visita specialistica fosse un po' troppo ottimistica...

Sicuramente faro' gli esami del sangue, anche perche' come dicevo prima,il fatto di sentirmi meglio "sessualmente parlando" in certi giorni rispetto ad altri mi fa pensare che aldila' della componente psicologica-ansiosa, in certi giorni ci siano anche dei "valori fisici un po' sfavorevoli "...ma se cosi' non fosse, seguiro' il suo consiglio e mi rivolgero' ad uno psicologo!

Per quanto riguarda la cura (ARGI DAM e Levitra) il consiglio e' comunque di provare?
Anche perche' non vorrei che l'assunzione di questi farmaci mi "sballassero" i valori dell'esame del sangue...o e' una paura infondata?

Grazie ancora a tutti per l'attenzione e l'interessamento!!
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

dopo trent'anni di "onorata" professione andrologica rimango sempre stupito dalla capacità di alcuni colleghi di prescrivere terapie farmacologiche prima di vedere le indagini richieste e sulla base di presupposti "impropri"
Gli inibitori delle 5FosfoDiesterasi tra cui il Levitra, possono migliorare la dilatazione vascolare di un soggetto che non la riesca ad ottenere per problemi organici, vascolari ma non per chi abbia problemi "psichici" a meno che non si voglia ottenere un effetto placebo, sempre valido.
Se poi, però. è stato lei, invece, a chiedere una terapia "salvagente" per affrontare velocemente qualche situazione sessuale imminente, allora potrei giustificare il "frettoloso" collega
cari saluti
[#7] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Grazie della sua risposta dottore!

In realta' la prescrizione del Levitra prima di avere l'esito dell'esame e' stata una decisione del dottore senza che io abbia assolutamente accennato a farmaci del genere. Anzi, sinceramente nel mio caso sono piu' contro che a favore, infatti come ho accennato nelle mail precedenti, la mia paura e' proprio che il problema derivando sicuramente anche da una componente psicologica e ansiosa, assumendo il Levitra il problema non sparira', e anzi potrebbe addirittura succedere che la mia insicurezza aumenti nel caso in cui la mia mente elaborasse che senza Levitra non posso avere buone erezioni.

A questo punto non conoscendo le proprieta' dell'altro farmaco prescritto (ARGI DAM) mi viene il dubbio se mi puo' veramente essere utile...mi potete dire come agisce e a che cosa serve?

Ancora grazie!!
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Per quello che ne so ARGI-DAM dovrebbe essere uno dei tanti composti a base arginina, che potenzia effetto di Levitra in caso di problemi vascolari.
Con meno diplomazia del dr. Pozza le dico: rimandi ogni terapia alla diagnosi definitiva e faccia sapere
[#9] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Grazie dottore!

Sicuramente a questo punto evito l'assunzione del Levitra, faccio le analisi del sangue, e sicuramente sottoporro' alla vostra attenzione i risultati!

Per quanto riguarda l' ARGI-DAM invece devo ammettere che la curiosita' di provarne l'efficacia c'e', nel senso che anche solo una "mini cura" di 2-3 settimane la farei, piu' che altro perche' dalle poche conoscenze che ho mi sembra di capire che non e' un vero e proprio farmaco, ma piu' un'integratore, quindi inteso come "mini cura" puo' esser preso con tranquillita'...o sbaglio?
Se qualcuno ha informazioni a questo riguardo sono ben accette e saro' felice di leggerle!

Grazie a tutti per l'attenzione!
[#10] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Le dico di no. AL MOMENTO SAPPIAMO POCO CIRCA LE CAUSE DEL SUO PROBLEMA, PER CUI SAREBBE MEGLIO CONOSCERE LE CAUSE E RIMUOVERLE PIUTTOSTO CHE RICORRERE A SINTOMAT6ICI DI DUBBIA EFFICACIA ED INDICAZIONE.