Utente 861XXX
salve
sono un ragazzo di 20 anni.
Agli inizi di ottobre manifestavo perdite di liquido biancastro-giallastro dall'uretra e bruciori durante la minzione.
Dopo 4 giorni mi son recato in ambulatorio dove mi han prescritto ciproxin 250mg 2 cp al giorno per 5 gg.
La terapia non ha avuto successo e dopo qualche giorno oltre alle perdite ho cominciato ad avere dolori pazzeschi durante l'erezione e la formazione di una pustola,tumefazione sull'asta.
Dopo qualche settimana mi son rivolto da un urologo il quale mi ha prescritto 1 cp al giorno di levofloxacin;2 punture al di' di gentamicina e un tampone uretrale(visto che verso la fine di settembre ho avuto un rapporto sessuale non protetto).
Ho effettuato tampone:esito negativo.
Dopo l'uso di levofloxacina:assenza di perdite e col passare dei giorni son passati i dolori durante l'erezione.
Diminuito il volume della tumefazione anche se persiste ancora.
Una volta completata la terapia son andato nuovamente da un urologo che mi ha prescritto un'ecografia peniena e una serie di probabili cause del mio problema:CALCIFICAZIONE??LITIASI??
Ho l'ecografia il 16 dicembre ma volevo avere maggiori info su queste cause.
P.S:possono essere sintomi di una sifilide?(VISTO CHE L'ESAME VDRL NON L'HO EFFETTUATO E IL TAMPONE NN RIVELA IL VIRUS).
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente le calcificazioni alla prostata sono esiti di pregresse prostatiti, come dire delle cicatrice e non sono certo la causa di tale problema, è probabile che lei abbia avuto una prostaite, tale malattia va curata oltre che nella fase acuta anche nelle cause