Utente 407XXX
Buonasera egregi dottori.Vi scrivo questa richiesta di consulto e la apro a tutti gli specialisti che vorranno intervenire.Sono un soggetto affetto da spondilosi del rachide in toto con protusione discale c3 c4 e l4 l5 con modesti segni neurologici ad entrambi gli aaii.Perlomeno erano moderati sino a tre quattro mesi orsono,quando un mio amico mi fece notare che zoppicavo a dx durante la marcia.Da quel giorno le cose non sono andate per niente bene in quanto ho cominciato ad accusare dorsalgia,difficoltà a camminare per tratti via via più brevi,postura protesa in avanti e sindrome del tunnel cubitale bilaterale(non ho fatto ancora emg).Via via non so se per paura o altro, ho notato che quando cammino in quel modo lì,ho l'impressione di forzare sul diaframma che comincia a farmi male e se non mi siedo, cominciano le extrasistoli(premetto che sono portatore di ernia jatale con associata malattia da reflusso).Il neurologo mi ha inviato alla risonanza del rachide in toto che ho eseguito oggi e della quale attendo risultati.Volevo dirvi che il mio dorso si sta curvando.Da quando succede questo ho un pò di catarro al risveglio di colore bianco.In ultima analisi vorrei capire se questi sintomi si possono correlare tra loro nel quadro di un'artrosi degenerativa del rachide o devo indagare sullo stomaco(EDGS) ed altri organi interni?Premetto che non ho disfagia o notevoli perdite di peso(1.76 ed 80 KG).Attendo vs suggerimenti.DISTINTI SALUTI.
[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Giusta la prescrizione della RM prescritta dal Neurologo. Per quanto riguarda, invece, il catarro bianco, certo è possibile che derivi da una infiammazione del distretto gastroesofageo.
Provi ad utilizzare delle bustine a base di melatonina e bicarbonato, due al giorno dopo colazione e cena e vediamo il risultato, altrimenti converrà consultare un Gastroenterologo.
Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 407XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio di cuore, e La terrò informata.
[#3] dopo  
Utente 407XXX

Iscritto dal 2016
Dott.BRUNORI sono qui a comunicarLe l'esito della rmn.Perdita della rettilineizazzione della lordosi cervicale.Sacralizzazione della l5.Piccolissima erniazione contenuta postero mediana c3 c4.Significativa ernia discale postero paramediana destra c4 c5,protuso globalmente,assottigliato e ipointenso su base degenerativa,dislocato il legamento longitudinale posteriore,improntato il sacco durale e lo spazio subaracnoideo perimidollare anteriore.Complessa discopatia c5 c6, con apprezzabilità di una minima focalità erniaria contenuta postero paramediana sinistra,cui si affianca una più significativa(sopratutto per la posizione) ulteriore erniazione laterale e parzialmente foraminale destra,a relativamente ampia base di impianto.Modesto bulging discale c6 c7.Il segmento dorsale esibisce discopatie anche significative con osteofitosi-sindesmofitosi concomitante(da d5 d6 a d10 d11 compresi,in forma vistosa a quest'ultimo livello) ma tutte a prevalente espressività anteriore sopratutto destra,senza rapporti con lo speso rachideo retrostante.Le discopatie cervicali improntano sul sacco durale e spazi subaracnoidei prospicenti;il midollo conserva regolari caratteristiche di segnale sino al cono compreso.Pseudoipertrofia degenerativa degli elementi posteriori,con sagittalizzazione di lamine,ligamenti gialli e sopratutto massicci articolari in ambito lombosacrale.Minima accentuazione focale discopatia postero laterale sinistra nel contesto di bulging globale l1 l2.Globale protusione del disco l2 l3,a maggiore espressività posteriore,con impegno bilaterale ed intraforaminale prevalentemente sinistroQuesti ultimi due dischi presentano irregolare assottigliamento e riduzione del segnale per disidratazione.Importante ernia discale paramediana e laterale ll4 l5,assottigliato posteriormente,centralmente ridotto in segnale su base degenerativa. Mi dispiace per la lungaggine e la ringrazio in anticipo per i consigli che vorrà darmi.Distinti saluti
[#4] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La situazione della sua colonna in toto non è delle migliori. Ovviamente, non è sufficiente basarsi solo sul referto, ma occorre leggere personalmente le immagini della RM. A questo punto, per correttezza, porti l'esame al Medico che ha fatto la richiesta ma, sicuramente, dovrà chiedere il parere di un Neurochirurgo, in quanto penso che occorra mettere parzialmente le mani chirurgicamente.
Cordialità